VELLUTATA DI FUNGHI

vellutata-di-funghi-2 La vellutata di funghi è un piatto che io considero un confort food, uno di quei piatti che quando la sera torni a casa e sai che ti aspetta caldo, profumato e saporito,  ti scalda il cuore oltre che lo stomaco e perciò direi che non c’è periodo migliore di questo per prepararlo.

Lo so, lo so, le stagioni hanno tutte il loro perchè e tutte servono ai ritmi della terra, ma accidenti, io il freddo proprio non lo sopporto! Per fortuna qui da noi l’inverno fino ad ora è stato abbastanza clemente, niente nebbioni da paura, di quelli che dal balcone di casa non riesci a vedere il cancello alla fine del vialetto del giardino o che ti sembra di essere entrato con tutta la casa in una nuvola a bassa quota. Anche la neve per ora ci ha lasciati in pace, a parte pochi fiocchi che si sono sciolti la mattina successiva; delle belle brinate, quelle sì, ma va bene ci vogliono, fanno bene agli ortaggi e alle piantine che aspettano di germinare nei campi e soprattutto dovrebbero decimare tanti insetti.

vellutata-di-funghi-3 Ed è in questo periodo dell’anno che amo preparare minestre e vellutate da trovare pronte la sera per cena, solo da scaldare e da versare nel piatto…

La vellutata di funghi mancava tra le mie preparazioni, l’avevo gustata in più di qualche occasione in vacanza o in ristorante, ma a casa non l’avevo mai preparata, e allora mi sono documentata e ho realizzato la mia ricetta personale. Un soffritto leggero di aglio e cipolla, funghi champignon freschi, dei porcini secchi, un pochina di pazienza per portare tutto a cottura e il gioco è fatto, provare per credere. 😉

vellutata-di-funghi-1 VELLUTATA DI FUNGHI

Ingredienti:

  • 500 gr di funghi champignon freschi
  • 50 gr di funghi porcini secchi
  • 2 patate
  • 1 cipolla bianca
  • 2 – 3 spicchi d’aglio
  • 500 ml di brodo vegetalehttps://gwendyricettecollaudate.blogspot.it/
  • 1 bicchiere di latte (facoltativo)
  • olio evo – sale – prezzemolo

Per prima cosa preparate i funghi champignon, eliminate la parte sulla base dove ci sono le piccole radici e i residui di terriccio e poi passateli con della carta da cucina in modo da ripulirli. Poi preparate anche i funghi porcini secchi, metteteli in una ciotola, copriteli con acqua tiepida e fateli rinvenire; dopo una decina di minuti circa toglieteli dall’acqua di ammollo facendo attenzione a non raccogliere la sabbietta che rimane sul fondo, metteteli in un colino e sciacquateli sotto l’acqua corrente.

In una pentola a bordi alti soffriggete in olio evo la cipolla tritata e gli spicchi d’aglio sbucciati, poi unite i funghi champignon che avrete preparato tagliati a pezzi grossolani e le patate sbucciate e ridotte a pezzi.

Fate rosolare brevemente, bagnate con il brodo vegetale, il latte ed unite ora anche i porcini secchi, fate prendere il bollore e poi continuate la cottura a pentola coperta per circa 20 – 30 minuti.

Trascorso il tempo di cottura i funghi devono risultare morbidi, mixate tutto con un mixer ad immersione, regolate di sale e a piacere anche di pepe, profumate con del prezzemolo tritato finemente e servite la vellutata ben calda, al naturale oppure con dei crostini di pane.

 

E visto che per preparare la vellutata di funghi ho usato i funghi secchi trovati in un cesto natalizio che mi hanno regalato, con questa ricetta partecipo al contest: MEAT FREE CONTEST ideato da “una mamma che cucina” ed ospitato dal blog “Le mie ricette collaudate”

contest-bimestre

TAGLIATELLE AI FUNGHI PORCINI FRESCHI

tagliatelle ai funghi porcini 1Le tagliatelle ai funghi porcini sono un classico piatto autunnale da preparare con porcini freschi e tagliatelle all’uovo di quelle ruvide che prendono molto sapore. Veloci da preparare e buonissime da gustare portano in tavola i profumi del bosco.

Non so voi ma io adoro l’autunno, adoro i colori caldi che trasformano i paesaggi in quadri  dai toni aranciati, amo le foglie secche che formano un tappeto multicolore sul quale passeggiare e mi piace soprattutto il rumore, il crepitio che fanno quando ci si passa sopra, mi fa tornare alla mente ricordi di quando ero bambina e a scuola, nel giardino dove passavamo i momenti di ricreazione, c’erano degli alti alberi di ipocastano che all’inizio dell’anno scolastico (che all’epoca era per tutti dal primo ottobre) iniziavano a spogliarsi di tutte le foglie; allora noi bambini ci giocavamo, ne facevamo dei cumuli per poi stenderci sopra e ne facevamo dei mazzetti, da portare a casa e far seccare tra i fogli di carta assorbente per poi fare i collage.

Mi piace in particolar modo il mese di ottobre perchè le temperature sono ancora miti e si possono ancora fare delle belle passeggiate in campagna, tra la vegetazione che si sta preparando per l’inverno e quella che inizia il suo breve ciclo prima del freddo.

Ricordo quando con i miei si andava in montagna a fine settembre e si andava per funghi; conoscevamo una zona dove i funghi porcini erano i protagonisti del sottobosco di larici ed era molto facile trovarne di freschissimi e molto grossi.

E così molti di quei funghi venivano tagliati sottili e poi seccati al sole in cassettine di legno, ma vista l’abbondanza si preparavano anche l’insalata di porcini freschi con il parmigiano a scaglie e le tagliatelle con i porcini freschi.

tagliatelle ai funghi porcini 2

TAGLIATELLE AI FUNGHI PORCINI FRESCHI

Ingredienti:

500 gr di funghi porcini freschi

2 spicchi d’aglio

un ciuffo di prezzemolo

olio evo – sale

500 gr di tagliatelle all’uovo fresche

(oppure preparate da voi con QUESTA ricetta)

Pulite i funghi eliminando la parte finale del gambo , eliminando eventuali residui di terra e muschi, spolverateli con della carta da cucina umida in modo da eliminare la polvere anche dal cappello e poi tagliateli a fettine.

In una larga padella fate soffriggere gli spicchi d’aglio in abbondante olio evo, fateli imbiondire e poi eliminateli; versate i funghi, mescolateli delicatamente e poi lasciateli cuocere a pentola coperta per circa 15 – 20 minuti a fuoco medio.

Quando saranno cotti regolate di sale e profumate con il prezzemolo.

Se vorrete preparare le tagliatelle in casa seguite dosi e istruzioni in QUESTA PAGINA

Nel frattempo lessate al dente la pasta in abbondante acqua salata, scolatela ma tenete da parte un mestolo di acqua di cottura.

Versate le tagliatelle nella padella con i funghi, bagnate con un poca dell’acqua di cottura e spadellate a fuoco vivace.

Servite ben caldo e spolverato di parmigiano grattugiato.

NOCE DI VITELLO CON FUNGHI MISTI

vitello ai funghi misti 1

Ecco un’ idea per cucinare la noce di vitello, con funghi misti così la carne risulta insaporita da una vellutata e profumata salsa. Il risultato di questo abbinamento è una carne tenera e saporita, accompagnata da una salsa ai funghi davvero gustosa.

Io non sono una gran “carnivora”… cioè…..non è che non mangio carne, ma non ne impazzisco e allora quando la preparo cerco di elaborarla un pochino in modo da renderla più appetitosa, insomma la gradisco molto di più se è accompagnata con una salsa o un sughetto di cottura. Per questo la ricetta che vi propongo oggi fa parte da qualche anno del ricettario di casa mia; di solito la propongo in occasione di pranzi o cene in compagnia preparandola il giorno precedente in modo che i gusti e gli aromi si amalgamino per bene e fino ad ora è sempre stato un successo.

vitello ai funghi misti 2 NOCE DI VITELLO CON FUNGHI MISTI

Ingredienti:

  • una noce di vitello di circa 1 kg
  • 1 cipolla bianca
  • 2 carote
  • 50 gr di porcini secchi
  • 300 gr di funghi misti trifolati
  • brodo vegetale
  • erbe aromatiche
  • sale – olio extravergine

Scaldate per bene una capiente padella a bordi alti e rosolate la noce di vitello da tutti i lati, bagnate con un paio di mestoli di brodo vegetale, aggiungete i funghi porcini e poi continuate la cottura a pentola coperta e a fiamma medio bassa per almeno 20/30 minuti; trascorso il tempo togliete i funghi e continuate la cottura della carne per altri 20/30 minuti ancora. A questo punto togliete la carne dalla pentola, avvolgetela con della stagnola e la mettetela a raffreddare in frigo.

Nel frattempo filtrate il brodo di cottura con un colino versatelo nuovamente nella capiente pentola dove avete cotto la carne, uniteci la cipolla e le carote tagliate a pezzetti eportate  a cottura a fuoco medio-basso.

A questo punto con un mixer ad immersione riducete le verdure in crema, versate i funghi porcini e anche il misto di funghi trifolati, regolate di sale e profumate con salvia e rosmarino ed altre erbe aromatiche a vostro gusto.

Per finire adagiate la carne tagliata a fettine spesse circa 1 cm  nel sugo ai funghi cercando di coprirla per bene, lasciate insaporire ancora per una decina di minuti a lento con il coperchio e poi spegnete il fuoco.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...