PANPEPATO

Il panpepato è un dolce tipico delle festività natalizie nel quale si mescolano diversi tipi di frutta secca con altra frutta candita il tutto amalgamato con cioccolato o cacao, addolcito dal miele e profumato dalle spezie.

Le origini del panpepato sono contese tra Ferrara e Terni ma poi, come capita per tutte le ricette della tradizione popolare, in ogni famiglia si prepara la propria e così si ottengono tante varianti della stessa preparazione di base; io non conoscevo questo dolce ma quando mi è passata sotto gli occhi la ricetta proposta da Virginia sono andata subito a sbirciare nel suo bellissimo  Il gatto pasticcione e così ho scoperto un blog ricco di ricette interessanti corredate da bellissime foto.

E visto il periodo e la mia abitudine di preparare dolci e biscotti home made da regalare per Natale ad amici e parenti, potevo io non approfittare di questa occasione? non credo proprio…. e così ecco qui il buonissimo panpepato nella mia personale versione con copertura di cioccolato.

PANPEPATO

Ingredienti: (per il peso della frutta secca s’intende già sgusciata)

  • 100 gr di nocciole
  • 100 gr di mandorle
  • 100 gr di uvetta sultanina
  • 100 gr di cedro candito
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 70 gr di noci
  • 30 gr di pinoli
  • 200 gr di miele
  • 200 gr di farina
  • 2 cucchiai di acqua
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero macinato finissimo
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
  • sale fino

Come prima cosa mettete a bagno l’uvetta sultanina in abbondante acqua tiepida, lasciatela così per circa mezz’oretta poi scolatela, sgocciolatela per bene e asciugatela con della carta da cucina.

In una capiente ciotola a bordi alti versate l’uvetta, la frutta secca ( a piacere una parte la potete tritare grossolanamente con un coltello) e quella candita, unite anche le spezie, il cioccolato tritato molto finemente e da ultimo un pizzico di sale.

In un pentolino versate il miele, aggiungete l’acqua e scaldate fino quasi a farlo bollire; versatelo sul composto di frutta secca e mescolate con pazienza fino a che il calore del miele non scioglierà completamente il cioccolato.

A questo punto unite poca per volta la farina setacciata, mescolate per bene in modo da amalgamarla a tutto il resto così da ottenere un composto morbido ma compatto.

Infarinate il piano di lavoro e con le mani infarinate prelevate un poco di composto e formate una pagnottella un pochino schiacciata e poggiatela sulla placca del forno ricoperta di cartaforno; continuate così fino al termine del composto. Per la grandezza regolatevi sapendo che con queste dosi dovreste ottenere 4 pezzi. Passate in forno preriscaldato a 175° e lasciate cuocere per 25 – 30 minuti.

Lasciate raffreddare completamente il panpepato, poi avvolgetelo nella carta di alluminio da alimenti e poi conservatelo in un sacchetto di nylon o in una scatola di latta. Si conserva bene per diverso tempo, perciò potete prepararlo in anticipo per poi regalarlo.

A vostro gusto potete lasciarlo così al naturale oppure ricoprirlo spennellandolo con del cioccolato fondente fuso.

PANNA COTTA ALLA MENTA con Oreo

La panna cotta è uno dei più classici tra i dolci al cucchiaio, ma anche con questa preparazione di base della pasticceria si possono fare infinite variazioni di gusti e aromatizzazioni in modo da creare sempre abbinamenti e gusti diversi, infatti io oggi ho preparato questa cremosa e golosa panna cotta alla menta arricchita da un fondo di Oreo, i famosi biscotti al cioccolato.

Ed eccoci ad un nuovo appuntamento con lo scambioricette tra bloggalline; questo mese la sorte mi ha portata a conoscere un nuovo blog e precisamente il blog Latte e menta di Debora. Lei è una giovanissima ragazza con la passione per i viaggi e per la cucina, e giovanissino è anche il suo bel blog dove le ricette di cucina si intervallano a racconti di viaggi ricchi di belle foto.

Dopo aver curiosato tra i suoi articoli ho scelto di rifare la panna cotta alla menta, che però io ho reinterpretato aggiungendo una base di biscotti al cioccolato sul fondo così da dare due consistenze diverse al tutto. Che dire, è buonissima! Vellutata, fresca e golosa, da provare assolutamente 🙂

PANNA COTTA ALLA MENTA con Oreo

Ingredienti:

  • 16 biscotti Oreo
  • 75 gr di burro
  • 600 ml di panna fresca
  • 70 gr di zucchero
  • 50 gr di sciroppo alla menta
  • 6 gr di colla di pesce

Per prima cosa preparate la base di biscotti, tenetene da parte 6,  il resto riduceteli in polvere con il mixer e mescolateli al burro fuso, distribuite il composto in 6 bicchieri monodose e pressate per bene in modo da ottenere un fondo compatto e liscio e poi mettete in frigo a raffreddare.

Ora versate la panna e lo zucchero in un pentolino e riscaldate fino a che lo zucchero non si sarà sciolto completamente e il composto non sarà ben caldo (attenzione a non farlo bollire).

A questo punto unite lo sciroppo alla menta e poi la colla di pesce che avrete lasciata in ammollo in acqua fredda e strizzata, mescolate con cura in modo che si sciolga e non lasci grumi, riprendete i bicchieri che avevate messo in frigo e dividete il composto in parti uguali tra i bicchieri che avevate già preparato con il fondo di biscotto. Mettete a rapprendere in frigorifero per almeno 5 ore prima di servire.

RAVIOLI DOLCI AL CIOCCOLATO con la Nocciolata senza latte RdA

I ravioli dolci non sono altro che dei ravioli preparati con l’impasto delle chiacchiere e riempiti con confettura, crema, ricotta o come in questo caso con del cioccolato; io ho scelto la Nocciolata senza latte della Rigoni di Asiago perchè è buonissima e pur essendo una crema di nocciole ha anche un marcato gusto di cioccolato proprio per il fatto che è priva di latte.

Si lo so, siamo in quaresima già da qualche settimana e questo tipo di dolci non sono proprio il massimo da preparare e consigliare, ma io ho l’attenuante: nel paesello confinate al mio , ogni anno  si festeggia il carnevale  con un ultima sfilata di carri allegorici molto tempo oltre all’ultimo martedì di carnevale. Quest’anno poi la parata si è tenuta in notturna, tra la notte del sabato 1 e la mattina della domenica 2 aprile. E allora potevo IO NON PREPARARE DUE DOLCETTI DUE? Così ho scelto di fare i ravioli dolci e di riempirli di Nocciolata così almeno se devo peccare lo faccio alla grande 😉

La ricetta che ho usato per l’impasto  è quella con cui di solito qui in famiglia si fanno le chiacchiere e siccome quelle di solito riescono belle e pure buone, sono usciti belli e buoni pure i ravioli dolci al cioccolato.

RAVIOLI DOLCI AL CIOCCOLATO

Ingredienti:

  • 150 gr di farina 00
  • 40 gr di amido di mais
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 40 gr di zucchero a velo
  • 30 gr di burro t.a.
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di grappa
  • sale – vaniglia – zucchero a velo
  • crema spalmabile alla nocciola (per me Nocciolata senza latte RdA)
  • olio di semi di arachide per friggere

Setacciate la farina, l’amido di mais e il lievito sul tavolo da lavoro, scavare un buco al centro e versateci lo zucchero a velo setacciato poi la vaniglia, la grappa e le uova leggermente sbattute. Iniziate a lavorare l’impasto con le mani partendo dal centro, pian piano incorporate la farina e appena l’impasto inizierà a prendere corpo unite anche il burro a piccoli pezzetti.

Continuate ad impastare fino ad incorporare tutta la farina, cercate di farlo abbastanza rapidamente ed otterrete così un impasto compatto e ben accorpato; ora dividetelo in 2 parti e lasciatene una sotto un canovaccio. Lavorerete un panetto alla volta così da non far seccare la pasta nell’attesa di friggerla.

Iniziate a tirare la pasta a sfoglia, io lo faccio con la macchinetta a rulli per la pasta all’uovo, ma potete farlo anche con un mattarello perchè non è necessario tirare la sfoglia ultra sottile; con la rotellina dentellata tagliapasta tagliate delle strisce larghe circa 12 cm, aiutandovi con un cucchiaino distribuite la crema alla nocciola a mucchietti distanziati 6 – 8 cm uno dall’altro, piegate la sfoglia su se stessa in modo da ricoprirli  e dividete i ravioli tagliando la pasta tra un dosso di cioccolato e l’altro in modo da ottenere tanti rettangolini ripieni. Ora sigillate bene i bordi premendo su di essi i rebbi di una forchetta e poi tuffateli in olio bollente, lasciateli friggere fino a che non risulteranno dorati e poi metteteli a sgocciolare su della carta assorbente da cucina. Ripetete il tutto con l’altra pasta messa da parte.

Mettete i ravioli dolci al cioccolato su di un vassoio e spolverateli con lo zucchero a velo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...