RISOTTO AI FUNGHI CON SALSICCIA

Oggi vi propongo il risotto ai funghi con salsiccia, buono e profumato, sapido al punto giusto grazie alla salsiccia e allo stesso tempo con qualche tocco delicato dato dai funghi trifolati, insomma un piatto davvero da provare.

Quelli di voi che mi seguono anche su Facebook lo sanno già, da poco più di un mese sono a casa, agli arresti domiciliari  senza colpa alcuna se non quella di aver avuto la necessità di fare un piccolo interventino di correzione ad un piede, con la conseguente immobilizzazione dello stesso e la successiva deambulazione guidata da un tutore. Nulla di grave, per carità, ma per una come me abituata ad essere autosufficiente su tutto e attiva da mattina a sera la cosa inizia a diventare pesante…

Di positivo c’è il fatto che alla fine di questa avventura chirurgica potrò riprendere le mie belle passeggiate lungo le rive e attraverso le campagne del paese, per il resto una noia mortale! Ho impegnato il tempo in cui sono stata obbligata a rimanere seduta sul divano rispolverando vecchi hobbies, come il lavoro a ferri e all’uncinetto producendo sciarpe e presine come se non ci fosse un domani, ma ora non vedo l’ora di tornare alla mia libertà.

Altro risvolto positivo è il fatto che, con calma e pazienza, riesco a programmare il pranzo e la cena, e a preparare piatti che riesco poi a fotografare con la meravigliosa luce del mattino che mi illumina la zona pranzo, e così oggi vi propongo il risotto ai funghi con salsiccia.

RISOTTO AI FUNGHI CON SALSICCIA

Ingredienti:

  • 200 gr di funghi chiodini trifolati
  • 1 salsiccia
  • 300 – 350 gr di riso vialone nano o carnaroli
  • 1,5 lt circa di brodo vegetale
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 piccolo scalogno
  • prezzemolo
  • una noce di burro
  • olio extravergine d’oliva – sale

Iniziamo con il soffriggere lo scalogno tritato finemente nell’olio ben caldo in una capace pentola a bordi alti; dopo alcuni minuti unite la salsiccia privata della pelle esterna e leggermente sgranata, mescolate cercando di sbriciolare la salsiccia il più possibile, lasciate rosolare e appena il tutto si sarà asciugato un pochino bagnate con il vino bianco.

Lasciate sfumare il vino per qualche minuto, poi unite i funghi trifolati e da ultimo il riso che farete tostare a fiamma bella vivace per qualche minuto; adesso bagnate con un paio di mestoli di brodo vegetale e continuate la cottura a fiamma medio alta bagnando il riso in continuazione.

Qualche minuto prima che il riso sia completamente cotto alzate la fiamma e portate il risotto alla giusta consistenza, perciò  togliete dal fuoco, mantecate con una noce di burro ed insaporite con una manciata di prezzemolo tritato.

Servite ben caldo e a piacere aggiungete una bella spolverata di parmigiano grattugiato.

RISO VENERE ALLA CANTONESE… a modo mio

riso venere alla cantonese 2 Il riso alla cantonese è una delle pietanze della tradizione cinese che la maggior parte di noi ha avuto modo di gustare e di apprezzare, infatti con pochi e semplici ingredienti si può preparare un primo piatto gustoso e sfizioso.

riso venere alla cantonese 3

Il riso alla cantonese l’ho mangiato pochissime volte,  ma ricordo sicuramente la prima volta che l’ho assaggiato; lo confesso, io non amo particolarmente la cucina orientale ma è anche vero che se un piatto mi attrae lo assaggio e così è stato durante un buffet di laurea. Era un buffet tradizionale, con salatini, torte salate, tramezzini e panini farciti, c’era anche una pasta fredda ricordo, ma la mia attenzione cadde su di una capiente ciotola che conteneva una strana insalata di riso…. io AMO il riso, in tutte le preparazioni, salate e dolci e così fu immediata la mia richiesta di informazioni riguardo la preparazione che mi trovavo di fronte. Gentilmente mi fu spiegato che si trattava di riso alla cantonese, riso lessato e saltato poi in padella con piselli, prosciutto cotto e una sottile frittatina tagliata a pezzettini, il tutto insaporito con olio di sesamo. Preso, assaggiato e piaciuto fin da subito! Da quella volta ho avuto altre due o tre occasioni in cui poterlo gustare e stranamente, chissà perchè, non l’ho mai preparato in casa;

Ma a questo c’è rimedio… 😉

riso venere alla cantonese 4

La ricetta originale prevede l’utilizzo di un riso a chicco lungo tipo basmati, ma io ho visto la versione di Chiara e ne sono stata affascinata 🙂 Lei come variante ha usato il riso venere ed io come ulteriore variante ho aggiunto dei bocconcini di pollo.

Vi ho incuriositi? Bene, allora venite in cucina con me che prepariamo insieme il riso venere alla cantonese… a modo mio 😉

riso venere alla cantonese 1 RISO VENERE ALLA CANTONESE… a modo mio

Ingredienti:

  • 150 gr di riso venere
  • 70 gr di prosciutto cotto a dadini
  • 70 gr di piselli surgelati
  • 2 uova
  • 1 scalogno
  • 100 gr di petto di pollo
  • olio di sesamo (in alternativa olio di semi di girasole)
  • un cucchiaio di salsa di soia (facoltativo)
  • sale – pepe

Lessate il riso in abbondante acqua salata e scolatelo, lasciatelo da parte e fatelo raffreddare completamente.

Nel frattempo preparate il condimento; lessate i piselli in acqua salata scolateli e metteteli da parte; sbattete le uova con un pizzico di sale e un po’ di pepe e cuoceteli come una sottile frittata in una padella unta con un giro di olio, togliete la frittata dalla padella e tagliatela prima a striscioline e poi a cubetti.

Nella stessa padella dove avete cotto la frittata scaldate un po’ di olio, versate lo scalogno tritato e spadellate il prosciutto cotto a dadini, aggiungete il pollo tagliato a piccoli bocconcini ed insaporite con la salsa di soia; di seguito unite i piselli, la frittata e da ultimo il riso, spadellate a fiamma medio alta e servite il tutto ben caldo.

——————————————————————————————————————–

ANNUNCIO A TUTTI I MIEI LETTORI:

Con questa ricetta, che anche io ho rifatto seguendo quella dell’amica Chiara, si apre nel mio blog una nuova rubrica

“vista, piaciuta e… rifatta!” questo è il titolo che ho scelto ed ora sta a voi partecipare 🙂 se avete provato o da ora in avanti proverete a rifare una delle mie ricette, mandatemi un messaggio via mail a questo indirizzo [email protected] oppure lasciatemi un messaggio nel mio profilo Facebook Lo scrigno delle bontà con il vostro nome e la foto del piatto che avete preparato indicandomi quale ricetta avete provato; non importa che siate rimasti fedeli o no alla ricetta originale o se avete fatto qualche variante, voi scrivetemi ed io pubblicherò il vostro capolavoro nella pagina Facebook dello scrigno   Mi raccomando, vi aspetto!

vista piaciuta e rifatta 400

RISO BASMATI CON SCAMPI E POMODORI SECCHI

riso basmati con scampi 3

il profumato riso basmati incontra un sugo ricco di gusto ed aromi preparato con polpa di scampi, pomodorini datterini e pomodori secchi il tutto rinfrescato dal profumo estivo del basilico fresco.

il riso basmati è un tipo di riso coltivato prevalentemente in India e Pakistan, si presenta con chicchi molto lunghi, sottili e bianchi. molto delicato nella cottura bisogna fare molta attenzione a non rimestarlo e a non cuocerlo troppo per questo la cottura ideale per questo tipo di riso sarebbe quella al vapore, ma se si fa attenzione si può cuocere anche lessandolo in abbondante acqua bollente salata.

avrete già capito che perciò il riso basmati non è sicuramente adatto per preparare risotti o minestre essendo così delicato e fragile, invece è l’ideale per essere accompagnato a secondi di carne o di pesce e per fare piatti unici.

riso basmati con scampi 1

ed ora ecco qui la mia proposta per il quarto appuntamento con il concorso organizzato da Cuoco di fulmine e Ponti. il titolo di quest’ultima sfida è “Hey, sono un cuoco 5 stelle!”  ed il cuoco in questione per preparare il suo piatto deve obbligatoriamente usare questi ingredienti: un tipo di riso a piacere, un tipo di pesce o crostaceo e del basilico oltre che naturalmente i prodotti Ponti.

e dopo la pasta con pescatrice, peperoni e pomodorini e il riso venere con zucchine e fiori di zucca al profumo di mare ecco a voi…

RISO BASMATI CON SCAMPI E POMODORI SECCHI

ingredienti:

300 gr di riso basmati

20 scampi freschi

1 vasetto di pomodori secchi sott’olio Ponti

250 gr di pomodorini datterini

capperi sotto sale Ponti

i spicchio d’aglio

olio extravergine d’oliva – sale – qualche foglia di basilico fresco

per prima cosa lessate al dente il riso in abbondante acqua salata, scolatelo, passatelo velocemente sotto un getto di acqua fredda e poi lasciatelo sgocciolare per bene. nel frattempo prendete gli scampi, lavateli per bene e estraete la polpa incidendo il dorso con una forbice (ricordatevi di tenerne da parte qualcuno di intero per accompagnare il piatto)

in una capiente padella rosolate brevemente uno spicchio d’aglio schiacciato, eliminatelo e poi versate la polpa degli scampi che avrete tritato grossolanamente; lasciate insaporire continuando la cottura a tegame coperto per qualche minuto e nel frattempo preparate i pomodorini.

lavateli e poi tagliateli a pezzi grossolani, versateli nella padella dove sta cuocendo la polpa degli scampi e alzate la fiamma; continuate la cottura a fiamma vivace per qualche minuto, poi rimettete il coperchio e abbassate la fiamma nuovamente.

ora prepariamo i pomodori secchi tagliati a listarelle e aggiungiamo anche questi al sugo di scampi, mescoliamo e aggiustiamo di sale.

adagiate gli scampi interi che avevate tenuto da parte sopra al sugo in cottura, coprite con il coperchio e lasciate cuocere per alcuni minuti rigirandoli di tanto in tanto.

spegnete la fiamma sotto la padella, unite il riso al sugo e mescolate con cura in modo do ottenere un composto uniforme.

prendete i rimanenti pomodori secchi sgocciolati dall’olio di conservazione, aggiungete un cucchiaino di capperi sotto sale ben lavati, un pochino di olio extravergine d’oliva e con un mixer riducete il tutto ad una crema.

componete il piatto mettendo una porzione di riso basmati condito con il sugo di scampi, adagiate accanto uno scampo intero e poi aggiungete un cucchiaino di crema di pomodori secchi, cospargete qua e la con il basilico fresco tagliato con la forbice e servite.

riso basmati con scampi 2

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...