TORTA DI COMPLEANNO… e caramelle!

Questa torta di compleanno con caramelle  l’ho preparata per festeggiare il compleanno del mio nipotino, che lo scorso 7 agosto ha compiuto quattro ( e dico quattro…) anni. 😉

Il neo-quattrenne in questione si chiama Elia, non è mai stato un gran chiacchierone…fino a qualche tempo fa! adesso chiacchiera volentieri e visto che anche io non mi tiro indietro ogni tanto mi racconta qualche cosa…

In una precedente occasione avevamo fatto un bel discorsetto proprio sulla sua festa di compleanno alla quale avevo specificatamente chiesto di essere invitata; gli chiedo ” Elia, ma è proprio vero che sabato prossimo è il tuo compleanno? ” e lui “….mmm..eeee…sssì!” allora chiedo”ma farai una festa?”  “sì sì, certo!” fa lui 🙂

Allora controbatto “ma io, ci posso venire alla tua festa?” lui “sì” benissimo, ora passiamo ai regali…..io m’informo “che bello, grazie di avermi invitata alla tua festa! ascolta, visto che è il tuo compleanno, cosa vuoi che ti porti per regalo?”

Lui pensa un pochino, alza gli occhi, mi guarda ed esclama con tono da sott’ inteso: “una torta!”

Ma bene, penso io, ora indaghiamo sui gusti….

“ok Elia, la zia ti regalerà una torta. ma come la vuoi questa torta…..coperta di panna?” lui “mmmmm….NO!”

“…no….allora la facciamo con sopra il cioccolato?” lui “….NO NO!”

“…ci mettiamo la marmellata?”  “NO….”

” NO? …ma allora cosa ci vuoi sopra la tua torta?” e lui semplicemente. alzando una manina e indicandomi con l’indice ben dritto e agitato:  ” …..solo le caramelle!”

ok, il verdetto è stato pronunciato: la torta sarà ricoperta con le caramelle!

Ed ecco a voi quello che gli ho portato quel sabato sera….

Avreste dovuto vedere il suo faccino stupito mentre gridava alla mamma ” guardaaaaa!!!! ci sono tutte le caramelleeeee”

E la mamma svelta a togliere il dolce dalla portata delle sue veloci manine che si stavano giustamente appropriando del meritato bottino zuccheroso…. 🙂

Ho avuto il grande onore di vedere il mio dolce diventare la torta ufficiale del quarto compleanno  del mio nipotino con tanto di candeline e soffio finale….

Ancora tanti auguri piccolo Elia….. 🙂

Per fare questa bella torta vi serviranno un pan di spagna, lo sciroppo analcolico per la bagna, della crema pasticcera, della marmellata di limoni, della pasta di zucchero e tante caramelle 😉

TORTA DI COMPLEANNO… e caramelle!

per il pan di spagna (stampo da 24)

  • 5 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 75 gr di farina 00
  • 75 gr di fecola

In una capiente ciotola dai bordi alti versate le uova intere a temperatura ambiente,  lo zucchero e montate con delle fruste elettriche per almeno 15 minuti; al termine il composto dovrà risultare gonfio e di colore giallo chiaro e si sarà raddoppiato in volume.

Ora con  movimenti decisi ma allo stesso tempo delicati, unite un po’ alla volta la farina setacciata con la fecola e per non smontare il composto mescolate con una spatola dal basso verso l’alto;

Versate il composto in uno stampo per dolci a cerniera imburrato ed infarinato oppure foderato all’interno con della cartaforno e passate in forno già caldo a 180° lasciando cuocere per 45 minuti; ricordatevi che è molto importante NON aprire mai il forno durante i primi 30 minuti di cottura, pena lo sgonfiarsi del pan di spagna.

Spegnete il forno e lasciate il dolce dentro per altri 5 min. poi sfornatelo toglietelo dallo stampo e fatelo raffreddare capovolto sopra ad una gratella coperta con un foglio di cartaforno spolverato di zuccchero.

per la crema pasticcera

  • 500 ml di latte intero
  • 6 tuorli d’uovo
  • 130 gr di zucchero
  • 25 gr di farina 00
  • 25 gr di fecola di patate o amido di mais
  • 1 bacca di vaniglia

Per prima cosa aprite la bacca di vaniglia per metà nel senso verticale del baccello, raschiate con il bordo del coltello i semini contenuti e mettete sia i semini che il baccello nel latte che avrete versato in un pentolino,poi  mettete tutto sul fuoco a fiamma bassa a scaldare.

Nel frattempo sbattete con una frusta elettrica i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare ben spumosi, aggiungete a piccole dosi la farina e la fecola setacciate e continuate a mescolare con le fruste.

A questo punto versate circa 1/3 del latte tiepido dal quale nel frattempo avrete tolto il baccello di vaniglia, mescolate nuovamente con le fruste e poi versate questo composto nel rimanente latte mescolando continuamente, alzate leggermente la fiamma, portate a bollore il composto e lasciatelo cuocere per 5  minuti mescolando in continuazione facendo molta attenzione a non far attaccare la crema sul fondo del pentolino.

quando la crema pasticcera sarà cotta versatela in una ciotola, copritela subito con un foglio di pellicola per alimenti facendola aderire alla superficie eliminando l’aria e lasciatela raffreddare.

lo sciroppo per la bagna

  • 500 ml di acqua
  • 150 gr di zucchero
  • la scorza di un limone a grandi pezzi

Mettete l’acqua con lo zucchero e la scorza di limone in una casseruola, scaldate fino a far sciogliere lo zucchero completamente, ate raffreddare completamente lo sciroppo prima di usarlo.

per la pasta di zucchero

  • 30 ml di acqua
  • 50 gr di miele
  • 450 gr di zucchero a velo più quello per impastare a mano
  • 5 gr di gelatina in fogli

mettete in ammollo i fogli di  gelatina  in acqua fredda per almeno una decina di minuti, poi strizzateli e metteteli in un pentolino assieme ai 30 gr di acqua ed ai 50 gr di miele, ponete il pentolino sul fornello e scaldate a fuoco lentissimo.

è importantissimo far sciogliere la gelatina ma non fare assolutamente far bollire il composto altrimenti lo dovrete buttare.

ora versate il composto liquido nel bicchiere del robot dove avrete setacciato lo zucchero a velo chiudete e azionate le lame.

non scoraggiatevi se all’inizio il composto sembra tutto sbriciolato, all’improvviso come per magia si formerà una “palla” tutta raggruppata da un lato, allora toglietela dal robot e versatela sulla spianatoia spolverata con zucchero a velo e impastatela un pochino piegandola su se stessa ed allungandola finchè la consistenza sarà tale da non lasciare nessun pezzettino attaccato alle vostre mani.

Per colorarla basterà aggiungere alla pdz del colorante alimentare blu, quelli più adatti sono in pasta o in gel, ma vanno bene anche quelli in polvere o liquidi, questi ultimi però danno colorazioni meno intense; per fare questa operazione vi consiglio di mettervi un paio di guanti in lattice per evitare di colorarvi anche le mani….

Ora è arrivato il momento di montare la torta; tagliare in tre dischi il pan di spagna, poggiare la base sul vassoio portatorte bagnatela con lo sciroppo al limone, copritela con un sottile strato di marmellata di limone e poi con metà della crema pasticcera; ripetete l’operazione con il secondo disco e terminate con un ultimo disco di pan di spagna. Coprite tutto il dolce con un velo di marmellata e poi rivestite con la pasta di zucchero tirata a sfoglia con il mattarello sulla spianatoia spolverata con dell’amido di mais. Eliminate quella in eccesso sul fondo e decorate con una treccia di pasta di zucchero bicolore. Con l’aiuto di un pennello e di un pochina di glassa di zucchero (zucchero a veloe qualche goccia di acqua) incollate le caramelle alla superficie.

la torta è una base di pan di spagna tagliato in tre dischi, bagnati di sciroppo al limone fatto facendo bollire la scorza di limone in acqua molto zuccherata. ho  farcito il dolce  con uno velo sottile di marmellata di limoni fiordifrutta e uno strato di crema pasticcera profumata con scorza di limone  (1/2 litro in totale).

ho spalmato tutto l’ esterno del dolce con la marmellata e poi l’ho ricoperto di pasta di zucchero turchese, ho aggiunto al bordo una treccia sempre di pdz turchese e bianca e con un po’ di glassa ho attaccato sulla superficie tante caramelle, marshmallows e gommose a forma di animali.

Il risultato sarà un dolce bello morbido, piacevolmente agrumato e profumato.

PASTA DI ZUCCHERO FATTA IN CASA (home made) ….i miei primi esperimenti

Oggi voglio rendervi partecipi dei miei primi esperimenti con la pasta di zucchero, favoloso materiale per decorare e creare fiori, animaletti e formine geometriche per decorare dolci e biscotti.

Da diverso tempo ammiravo con occhi sgranati e bocca spalancata le varie creazioni artistiche che ci sono in rete, artistiche diciamolo perchè proprio di arte si tratta! ho visto dei veri e propri capolavori eseguiti con la pasta di zucchero (pdz) torte così belle e ricche di particolari che se fossero state mie credo mi sarei messa a piangere al momento di tagliarle…..

Mi dicevo che per me sarebbe stato impossibile realizzare cose a livelli così alti, ma magari una copertura e qualche fiorellino…..e allora ho sperimentato….

Ecco qui….questa è stata la mia prima realizzazione, diciamo che è abbastanza grossolana, ma come prima volta non mi posso lamentare. tutto realizzato a mano libera, senza nessun tipo di stampino ad aiutarmi…..

Poi c’è stata questa, per il compleanno di mio figlio, anche qui parecchie irregolarità ma almeno sperimento!

Questa invece l’ho realizzata per la festa della mamma dello scorso anno, mia mamma era convalescente da un piccolo intervento ed era ospite da una zia, e allora io e mia sorella le abbiamo fatto un’ improvvisata andando a trovarla con questo dolce.

Questa invece, che è la stessa in testa al post, l’ho realizzata per il compleanno di una cara amica (un bacione daniela….) che prima di tagliarla le ha fatto le foto!

E questa è l’ultima realizzata, la torta che ho fatto per festeggiare il capodanno a cena con i nostri amici.

Ora vi metto la ricetta che ho trovato in rete e  che seguo per realizzare la pasta di zucchero senza glucosio.

PASTA DI ZUCCHERO FATTA IN CASA

ingredienti:

  • 30 ml di acqua
  • 50 gr di miele
  • 450 gr di zucchero a velo più quello per impastare a mano
  • 5 gr di gelatina in fogli

Mettete in ammollo i fogli di  gelatina  in acqua fredda per almeno una decina di minuti, poi strizzateli e metteteli in un pentolino assieme ai 30 gr di acqua ed ai 50 gr di miele, ponete il pentolino sul fornello e scaldate a fuoco lentissimo.

è importantissimo far sciogliere la gelatina ma non fare assolutamente far bollire il composto altrimenti lo dovrete buttare.

Ora versate il composto liquido nel bicchiere del robot dove avrete setacciato lo zucchero a velo chiudete e azionate le lame.

Non scoraggiatevi se all’inizio il composto sembra tutto sbriciolato, all’improvviso come per magia si formerà una “palla” tutta raggruppata da un lato, allora toglietela dal robot e versatela sulla spianatoia spolverata con zucchero a velo e impastatela un pochino piegandola su se stessa ed allungandola finchè la consistenza sarà tale da non lasciare nessun pezzettino attaccato alle vostre mani.

Per colorarla basterà aggiungere alla pdz del colorante alimentare, quelli più adatti sono in pasta o in gel, ma vanno bene anche quelli in polvere o liquidi, questi ultimi però danno colorazioni meno intense; per fare questa operazione vi consiglio di mettervi un paio di guanti in lattice per evitare di colorarvi anche le mani….

TORTA DI BUON ANNO decorata con pasta di zucchero (pdz)

Eccomiiiii!!!! ecco il mio primo post del 2011 e non potevo salutare il nuovo anno in un modo migliore di questo: una torta di buon anno decorata con pasta di zucchero fatta apposta per lui…   😉   chissà che questo pensiero gentile lo metta di buonumore così mi porterà solo cose belle……   🙂

Avete trascorso una bella serata? spero di sì….noi la nostra serata di fine anno l’abbiamo trascorsa in compagnia dei nostri amici che sono anche i nostri vicini di casa, due persone semplici e disponibili come è difficile trovarne al giorno d’oggi.

Organizziamo spesso dei bei pranzi con loro soprattutto nel periodo estivo, ci dividiamo sempre i compiti e molte volte allarghiamo gli inviti   😉  così ci troviamo alla fine con delle tavolate di 15 – 20 persone!

Per questo fine anno invece eravamo solo noi quattro e ci siamo divisi i compiti così: la mia amica ha fatto le seppie in umido con la polenta ed io ho preparato il sugo per i tagliolini allo scoglio, ma non poteva mancare una torta degna di festeggiare il nuovo anno e allora…..voilà  ecco fatto!

 

Non è perfetta ne favolosamente elegante, ma ne sono molto soddisfatta…e poi era buonissima!!!!!     😉

TORTA DI BUON ANNO decorata con pasta di zucchero

per fare questa torta vi serviranno una base di pan di spagna, della crema pasticcera profumata all’arancia, dello sciroppo per la bagna, della pasta di zucchero, della gelatina di albicocche e dei confettini argentati.

PAN DI SPAGNA ricetta di base

ingredienti per uno stampo rotondo da 22/24 cm di diametro:

  • 5 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 75 gr di farina 00
  • 75 gr di fecola

In una capiente ciotola dai bordi alti versate le uova intere a temperatura ambiente,  lo zucchero e montate con delle fruste elettriche per almeno 15 minuti; al termine il composto dovrà risultare gonfio e di colore giallo chiaro e si sarà raddoppiato in volume.

Ora con  movimenti decisi ma allo stesso tempo delicati, unite un po’ alla volta la farina setacciata con la fecola e per non smontare il composto mescolate con una spatola dal basso verso l’alto;

Versate il composto in uno stampo per dolci a cerniera imburrato ed infarinato oppure foderato all’interno con della cartaforno e passate in forno già caldo a 180° lasciando cuocere per 45 minuti; ricordatevi che è molto importante NON aprire mai il forno durante i primi 30 minuti di cottura, pena lo sgonfiarsi del pan di spagna.

Spegnete il forno e lasciate il dolce dentro per altri 5 min. poi sfornatelo toglietelo dallo stampo e fatelo raffreddare capovolto sopra ad una gratella coperta con un foglio di cartaforno spolverato di zuccchero.

lo sciroppo per la bagna

  • 500 ml di acqua
  • 150 gr di zucchero
  • 1 bicchierino di liquore Cointreau

Mettete l’acqua con lo zucchero in una casseruola, scaldate fino a far sciogliere lo zucchero completamente e poi fuori dal fuoco aggiungete il liquore. Fate raffreddare completamente lo sciroppo prima di usarlo.

crema pasticcera

  • 500 ml di latte intero
  • 6 tuorli d’uovo
  • 130 gr di zucchero
  • 25 gr di farina 00
  • 25 gr di fecola di patate o amido di mais
  • 1 bacca di vaniglia
  • la scorza grattugiata di un arancia

Per prima cosa aprite la bacca di vaniglia per metà nel senso verticale del baccello, raschiate con il bordo del coltello i semini contenuti e mettete sia i semini che il baccello nel latte che avrete versato in un pentolino,poi  mettete tutto sul fuoco a fiamma bassa a scaldare.

Nel frattempo sbattete con una frusta elettrica i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare ben spumosi, aggiungete a piccole dosi la farina e la fecola setacciate e continuate a mescolare con le fruste.

A questo punto versate circa 1/3 del latte tiepido dal quale nel frattempo avrete tolto il baccello di vaniglia, mescolate nuovamente con le fruste e poi versate questo composto nel rimanente latte mescolando continuamente, alzate leggermente la fiamma, portate a bollore il composto e lasciatelo cuocere per 5  minuti mescolando in continuazione facendo molta attenzione a non far attaccare la crema sul fondo del pentolino.

quando la crema pasticcera sarà cotta profumatela con la scorza grattugiata di un’arancia, mescolate bene e versatela in una ciotola, copritela subito con un foglio di pellicola per alimenti facendola aderire alla superficie eliminando l’aria e lasciatela raffreddare.

per la pasta di zucchero

  • 30 ml di acqua
  • 50 gr di miele
  • 450 gr di zucchero a velo più quello per impastare a mano
  • 5 gr di gelatina in fogli

mettete in ammollo i fogli di  gelatina  in acqua fredda per almeno una decina di minuti, poi strizzateli e metteteli in un pentolino assieme ai 30 gr di acqua ed ai 50 gr di miele, ponete il pentolino sul fornello e scaldate a fuoco lentissimo.

è importantissimo far sciogliere la gelatina ma non fare assolutamente far bollire il composto altrimenti lo dovrete buttare.

ora versate il composto liquido nel bicchiere del robot dove avrete setacciato lo zucchero a velo chiudete e azionate le lame.

non scoraggiatevi se all’inizio il composto sembra tutto sbriciolato, all’improvviso come per magia si formerà una “palla” tutta raggruppata da un lato, allora toglietela dal robot e versatela sulla spianatoia spolverata con zucchero a velo e impastatela un pochino piegandola su se stessa ed allungandola finchè la consistenza sarà tale da non lasciare nessun pezzettino attaccato alle vostre mani.

Per colorarla (ricordatevi di tenerne da parte un pochina da lasciare bianca) basterà aggiungere alla pdz del colorante alimentare blu, quelli più adatti sono in pasta o in gel, ma vanno bene anche quelli in polvere o liquidi, questi ultimi però danno colorazioni meno intense; per fare questa operazione vi consiglio di mettervi un paio di guanti in lattice per evitare di colorarvi anche le mani….

Assemblate la torta così: tagliate il pan di spagna in due dischi, poggiate la base, bagnatela con lo sciroppo e ricopritela con la crema pasticcera; coprite con il pan di spagna bagnato anch’esso. spennellate tutto il dolce con la gelatina di albicocche e poi ricoprite tutto con la pasta di zucchero tirata con il mattarello. Ritagliate dalla pasta di zucchero bianca delle stelle di varie misure e incollatele sulla torta spennellandole con la gelatina di albicocche. Con un pochina di glassa (zucchero a velo con qualche goccio di acqua) formate la scritta e incollate i confettini argentati. Terminate appoggiando sulla base una treccia bicolore.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...