BESCIAMELLA ricetta di base

besciamella 1la besciamella o salsa besciamella è una delle preparazioni di base in cucina e la ricetta per prepararla non può certo mancare nel ricettario di casa, in quanto permette di preparare tutti quei piatti come lasagne, cannelloni, paste gratinate, timballi o altre che poi andranno infornate per terminarne la cottura.

io adoro questa salsa, e di logica adoro tutte le pietanze preparate con essa, ed è per questo che con l’esperienza sono arrivata ad ottenere la mia personalissima “ricetta perfetta” sia come dosi sia come preparazione; infatti se la tradizione vuole che si proceda facendo un roux e cioè cuocendo la farina nel burro per poi versare sul tutto del latte tiepido, io invece faccio di testa mia (come al solito…) con ottimi risultati comunque, cioè stempero la farina in una parte del latte tolto dal totale, poi la verso nel rimanente latte tiepido, aggiungo burro e noce moscata e continuo a rimestare fino alla completa cottura della salsa.

lo so, non sarà molto professionale, ma vi assicuro che è praticissimo e soprattutto non ho mai avuto problemi con grumi o tenuta della besciamella al raffreddamento.

besciamella 2 BESCIAMELLA ricetta di base

Ingredienti:

  • 500 ml di latte intero
  • 50 gr di farina 00
  • 50 gr di burro
  • noce moscata – sale

togliete dai 500 ml un bicchiere di latte, versate il rimanente in una capace pentola a bordi alti, aggiungete il burro a pezzetti, una presina di sale e mettete il tutto sul fornello a riscaldare a fuoco medio alto; nel frattempo versate la farina in una ciotola, versate il bicchiere di latte e con una frusta sbattete energicamente fino ad ottenere una bella cremina vellutata.

ora versate a filo la cremina nel latte che si sta scaldando e contemporaneamente styemperate con la frusta, mescolate in continuazione fino a che non inizierà a bollire, poi abbassate un poco la fiamma e cuocete sempre mescolando per circa 10 minuti.

appena togliete dal fuoco grattugiate nella besciamella un pochina di noce moscata, mescolate con cura e poi procedete con le vostre preparazioni.

con l’occasione vi propongo altre ricette di base che potrebbe tornavi utile avere sottomano.

ecco allora per voi la ricetta per preparare LA PASTA ALL’UOVO FRESCA pasta fresca all'uovo la ricetta per preparare IL RAGU’ DI CARNE ALLA BOLOGNESE

ragù alla bolognese

MOSTARDA DI CIPOLLE ROSSE DI TROPEA

mostarda di cipolle 1La mostarda di cipolle rosse di tropea è una salsa agrodolce perfetta per accompagnare carni rosse bollite oppure formaggi più o meno stagionati.

Nella lunga serie di esperimenti ai fornelli riguardanti le composte di verdura o frutta sottovetro questa della mostarda mi mancava proprio e potevo fare a meno di provarci?

Questa volta però, la scintilla che ha fatto partire tutta una serie di ingranaggi nel mio cervellino da cuoca mancata, l’ha accesa mio marito che di ritorno da una giornata dedicata alla enogastronomia ciclistica (scommetto che non sapevate dell’esistenza di questa nuova tendenza sportiva… 😉 ) mi racconta dello splendido giro in bici che hanno fatto tutti insieme tra le prealpi trevigiane e di come poi si sono ristorati con un gran buon pranzetto consumato in un ristorantino della zona.

Tra le varie pietanze servite a tavola assieme ai secondi piatti a base di carne uno in particolar modo ha colpito diversi dei partecipanti al banchetto anche per l’accompagnamento ad una salsa di cipolle rosse che ricordava molto la classica mostarda veneta. chiacchierando tra loro sul fatto che fosse marmellata più che mostarda, mio marito se ne esce fuori dicendo “mia moglie ha un blog di cucina, se andate a cercare da lei la troverete senz’altro!”

MA COSAAAAAAA???????  io non l’avevo mai neanche sentita nominare e lui invita le persone a cercarla nel mio blog!!!!!

Dovevo rimediare al più presto, e così ho cercato nel web la ricetta che più mi ispirava fiducia e procurati tutti gli ingredienti mi sono messa all’opera ed ho sperimentato…

la ricetta l’ho trovata QUI ma come al solito io ci metto del mio 🙂

mostarda di cipolle 2nella foto posateria Rivadossi

MOSTARDA DI CIPOLLE ROSSE DI TROPEA

ingredienti:

  • 1 kg di cipolle rosse di tropea
  • 350 gr di zucchero
  • 100 ml di aceto balsamico
  • 30 gr di senape in polvere
  • chiodi di garofano – alloro

Tagliate a fettine sottili le cipolle private della buccia, mettetele in una capiente pentola di acciaio ed aggiungete un bicchiere d’acqua, l’aceto balsamico coprite con un coperchio e lasciate macerare per almeno 4 ore.

Ora unite un paio di chiodi di garofano e due foglie di alloro, lo zucchero e mescolate bene il tutto, mettete sul fornello e fate bollire fino a che il composto non avrà l’aspetto di una marmellata.

A questo punto a voi la scelta se lasciare la consistenza naturale con le cipolle a filetti oppure più fine come ho fatto io dando alcuni colpi di mixer ad immersione al tutto.

Ora è il momento di aggiungere la senape in polvere, mescolare bene e poi invasare il composto ancora bollente in vasetti puliti e sterilizzati, chiudeteli con tappi ermetici, capovolgeteli e asciateli raffreddare.

Così facendo si dovrebbe formare un sottovuoto naturale e la vostra mostarda di cipolle rosse di tropea potrà essere conservata in un luogo fresco e asciutto per alcuni mesi.

CREMA DI POMODORI SECCHI

la crema di pomodori secchi è una gustosa e profumata salsa adatta ad accompagnare la carne oppure per insaporire dei crostini, qualunque sia la vostra scelta sarà apprezzata per il suo gusto, il suo aroma ed il suo carattere.

i pomodori sono senza dubbio la verdura che più rappresenta l’estate, il loro colore così caldo e il loro gusto così fresco ne fanno un prodotto molto versatile.

in insalata, gratinati al forno, ripieni, nelle conserve da immagazzinare per l’inverno oppure come ingrediente aggiuntivo a molti piatti della nostra tradizione, fanno sempre bella mostra di se nelle nostre tavole.

qualche anno fa ho scoperto durante un viaggio in puglia, i pomodori secchi sottolio, conditi con aglio, prezzemolo e olio extravergine d’oliva e mi hanno letteralmente conquistata; mai avrei pensato di ritrovare il  sapore così intensamente trattenuto durante l’essicazione.

e così quando ho letto la ricetta della crema di pomodori secchi nel blog di Lia non ho potuto fare a meno di provarla.

anche perchè la mia amica Tina mi aveva spedito dei meravigliosi pomodori secchi dalla sua soleggiata campania e non vedevo l’ora di impiegarli in una ricettina sfiziosa e questa secondo me è proprio l’occasione giusta.

CREMA DI POMODORI SECCHI

ingredienti:

200 gr di pomodori secchi

1 cucchiaio di capperi sottosale

4 – 5 filetti di alici sottolio

olio extravergine d’oliva

sbollentate per qualche minuto i pomodori in acqua, scolateli, metteteli a raffreddare per qualche minuto sopra ad un canovaccio pulito e poi asciugateli grossolanamente.

ora lavate sotto l’acqua corrente i capperi in modo da eliminare il sale di conservazione, versateli nel bicchiere del mixer assieme alle alici sgocciolate; ora unite anche i pomodori ed iniziate a mixare fino ad ottenere una crema.

a questo punto aggiungete l’olio a filo sempre mixando facendolo emulsionare un pochino.

al termine travasate la crema in un vasetto di vetro e chiudete bene con tappo a vite.

la crema si conserverà a lungo in frigorifero.

purtroppo il mio mixer ultraventenne 🙁 non mi ha dato i risultati cremosi che ha ottenuto Lia, ma la mia crema di pomodori secchi  a livello di gusto e di aroma credo che non abbia nulla da invidiare alla sua 🙂

 

 

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...