PANPEPATO

Il panpepato è un dolce tipico delle festività natalizie nel quale si mescolano diversi tipi di frutta secca con altra frutta candita il tutto amalgamato con cioccolato o cacao, addolcito dal miele e profumato dalle spezie.

Le origini del panpepato sono contese tra Ferrara e Terni ma poi, come capita per tutte le ricette della tradizione popolare, in ogni famiglia si prepara la propria e così si ottengono tante varianti della stessa preparazione di base; io non conoscevo questo dolce ma quando mi è passata sotto gli occhi la ricetta proposta da Virginia sono andata subito a sbirciare nel suo bellissimo  Il gatto pasticcione e così ho scoperto un blog ricco di ricette interessanti corredate da bellissime foto.

E visto il periodo e la mia abitudine di preparare dolci e biscotti home made da regalare per Natale ad amici e parenti, potevo io non approfittare di questa occasione? non credo proprio…. e così ecco qui il buonissimo panpepato nella mia personale versione con copertura di cioccolato.

PANPEPATO

Ingredienti: (per il peso della frutta secca s’intende già sgusciata)

  • 100 gr di nocciole
  • 100 gr di mandorle
  • 100 gr di uvetta sultanina
  • 100 gr di cedro candito
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 70 gr di noci
  • 30 gr di pinoli
  • 200 gr di miele
  • 200 gr di farina
  • 2 cucchiai di acqua
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero macinato finissimo
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
  • sale fino

Come prima cosa mettete a bagno l’uvetta sultanina in abbondante acqua tiepida, lasciatela così per circa mezz’oretta poi scolatela, sgocciolatela per bene e asciugatela con della carta da cucina.

In una capiente ciotola a bordi alti versate l’uvetta, la frutta secca ( a piacere una parte la potete tritare grossolanamente con un coltello) e quella candita, unite anche le spezie, il cioccolato tritato molto finemente e da ultimo un pizzico di sale.

In un pentolino versate il miele, aggiungete l’acqua e scaldate fino quasi a farlo bollire; versatelo sul composto di frutta secca e mescolate con pazienza fino a che il calore del miele non scioglierà completamente il cioccolato.

A questo punto unite poca per volta la farina setacciata, mescolate per bene in modo da amalgamarla a tutto il resto così da ottenere un composto morbido ma compatto.

Infarinate il piano di lavoro e con le mani infarinate prelevate un poco di composto e formate una pagnottella un pochino schiacciata e poggiatela sulla placca del forno ricoperta di cartaforno; continuate così fino al termine del composto. Per la grandezza regolatevi sapendo che con queste dosi dovreste ottenere 4 pezzi. Passate in forno preriscaldato a 175° e lasciate cuocere per 25 – 30 minuti.

Lasciate raffreddare completamente il panpepato, poi avvolgetelo nella carta di alluminio da alimenti e poi conservatelo in un sacchetto di nylon o in una scatola di latta. Si conserva bene per diverso tempo, perciò potete prepararlo in anticipo per poi regalarlo.

A vostro gusto potete lasciarlo così al naturale oppure ricoprirlo spennellandolo con del cioccolato fondente fuso.

MUFFIN PANETTONE

muffin-panettone-2

I muffin sono dei dolcetti sempre molto graditi e che si possono preparare per ogni occasione. Nello specifico questi muffin panettone li ho chiamati così perchè ricordano il profumo e il gusto proprio del panettone e possono essere piacevolmente portati sulla tavola delle feste quasi per sostituirlo, così da creare una gradita sorpresa tra i vostri ospiti.

muffin-panettone-1

Come ogni anno le tradizioni, in quanto tali, si ripetono e questo fa si che io vada dalla mia amica di una vita a farle gli auguri di Natale portandole un dolcetto preparato specificatamente per l’occasione. Essì, perchè come diceva mia nonna “meglio bruciare un paese che mancare ad una tradizione” e chi sono io per voler dare a fuoco e fiamme il nostro bel paesino di origine? 😉

Ecco allora l’idea… visto che ci troviamo per il te del pomeriggio, ho preparato questi muffin panettone, ma ho preparato anche della salsa allo ZABAIONE in modo da gustarli pucciandoceli dentro 😛

Profumano in un modo davvero inebriante, e sono di una morbidezza unica. Tra una chiacchiera e l’altra ce li siamo gustati e poi ci siamo anche godute una bellissima serata andando ad un concerto gospel. Ah… le amiche … dovrebbero essere dichiarate patrimonio dell’umanità. Sono triste al pensiero di chi non ne ha….

muffin-panettone-4

MUFFIN PANETTONE

Ingredienti:

  • 2 uova
  • 125 gr di zucchero
  • 125 gr di burro
  • 125 gr di farina 00
  • 80 gr di uvetta
  • 60 gr di canditi di arancia
  • la scorza di un’arancia
  • vaniglia – aroma di rum
  • 1/2 bustina di lievito per dolci

In una capiente ciotola versare le uova con lo zucchero e mescolare bene fino ad ottenere un composto bello spumoso, a questo punto aggiungere il burro fuso e leggermente raffreddato.

Ora unire la farina setacciata con il lievito, e mano a mano la scorza di arancia grattugiata, la vaniglia e l’aroma al rum. Da ultimi aggiungete i canditi e l’uvetta che avrete precedentemente ammollato in acqua tiepida, scolato, tamponato con della carta assorbente e infarinato leggermente in modo che durante la cottura non affondi nel composto.

Disponete nello stampo per muffin i pirottini di carta, riempiteli con l’impasto per poco più della metà, poi passate in forno preriscaldato a 180° e lasciate cuocere per 15 – 20 minuti.

Lasciate raffreddare i muffin togliendoli dallo stampo e appoggiandoli su una gratella.

Quando saranno freddi cospargeteli con zucchero a velo. Vi consiglio di servirli accompagnandoli con della salsa alla zabaione di cui se volete troverete la mia ricetta QUI 

KUGELHUPF o Gugelhupft

kugelhupf 1

Il kugelhupf o Gugelhupft è un dolce lievitato soffice e profumato di origine alsaziana e che per tradizione in alcuni paesi europei viene preparato in occasione delle festività natalizie; in Germania, in Austria, in Svizzera e in Tirolo  lo chiamano così mentre in altri paesi dell’europa dell’est è chiamato Kuglof ma sempre dello stesso dolce si tratta.

Avete presente quando vi fissate con un’idea che poi con il tempo sbiadisce un pochino ma poi basta una foto, una parola o un titolo letto sulla pagina di una rivista o sull’articolo di un blog ed eccola la, l’idea che si era momentaneamente assopita ritorna con tutti i suoi sgargianti colori a frullarvi nella mente?

Ecco, è il mio caso con questo dolce lievitato il Kugelhupf, che già mi aveva stregato con il suo nome per me impronunciabile e intraducibile, per via delle presentazioni fotografiche  poi non ne parliamo… tutti questi popò di ciambelloni alti e svettanti, candidi di zucchero a velo e dall’aspetto gonfio e spugnoso al  punto giusto che solo a vederli pensi che ti sarà impossibile replicare tale sofficità nella tua modesta cucina 🙁

E invece no cari miei, perchè anche se il mio rapporto con i lievitati dolci non è proprio dei migliori, basta chiedere aiuto e voilà! come si suol dire gli amici si vedono al momento del bisogno e così è stato nel mio caso, vero Claudia?  😉  ho chiesto un po’ in giro se qualcuno poteva darmi la ricetta stracollaudata per fare il kugelhupf e subito lei mi ha indicato la sua, che io ho prontamente trascritto e cercato di seguire, ma poi….

Logicamente come ogni brava foodblogger che si rispetti, vuoi non metterci del tuo? e così togli qui, aggiungi là e sostituisci questo o quello, ecco cosa ho attenuto io…

kugelhupf 2

 KUGELHUPF o Gugelhupft

Ingredienti:

  • 370 gr di farina bianca
  • 185 ml di latte
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 2 uova
  • cannella in polvere
  • scorza di un’arancia non trattata
  • 2- 3 cucchiai di mandorle affettate

per il lievitino:

  • 50 gr di farina
  • 30 gr di acqua
  • 10 gr di lievito di birra fresco

Preparate un lievitino impastando  il lievito di birra con 50 gr di farina e 30 gr di acqua, formate una pallina e lasciate lievitare in una ciotola coperta con  pellicola fino al raddoppio.

Mettete il  lievitino nella ciotola della planetaria, aggiungete la metà del latte leggermente intiepidito e pian piano impastando aggiungete lo zucchero, poi alternandoli la farina e il rimanete latte; poi in ordine unite le uova una per volta, la scorza dell’arancia e un pizzico di cannella.

lavorate l’impasto fino a farlo incordare e poi aggiungete un pizzico di sale fino, il burro ammorbidito a temp. ambiente e a piacere delle gocce di cioccolato o dell’uvetta ammollata nel liquore (io ho messo le gocce di cioccolato).

Risulterà un composto morbido ma ben legato, mettetelo in una ciotola, copritelo con della pellicola e lasciatelo lievitare per circa 3 ore fino al raddoppio del suo volume; a questo punto capovolgetelo sulla spianatoia infarinata, ungetevi le mani con un poco di olio e dategli qualche giro di pieghe, poi praticate un foro al centro e trasferitelo in uno stampo da budini o da ciambelle alto almeno 10/12 cm che avrete unto di burro, spolverato di farina e sul fondo cosparso di mandorle a lamelle.

Coprite con pellicola e mettete nuovamente a lievitare fino a che l’impasto non arriverà al bordo dello stampo (ci vorrà circa 1 ora) poi passate in forno a 180° e fate cuocere per 30/35 minuti, estraete il dolce dal forno e lasciatelo raffreddare per mezz’ora prima di sformarlo; servitelo cosparso di zucchero a velo.

kugelhupf 3

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...