TORTA PARADISO ricetta di base

torta paradiso 2La torta paradiso è una preparazione di base della pasticceria italiana, una torta soffice, che  ha la struttura simile a quella di una torta margherita ma è molto più ricca di burro.

Devo confessare che sono sempre stata molto curiosa fin da piccola, tanto che da bambina mi sono cacciata anche in qualche guaio a causa di questo mio difetto; pian piano però, con il passare degli anni, sono riuscita a gestirlo e a trasformarlo e così questo mio “difettuccio” si è trasformato positivamente in una mia caratteristica.

Questo mi porta spesso ad approfondire gli argomenti che mi interessano o che attirano particolarmente la mia attenzione, come in questo caso della torta paradiso; la scorsa settimana avevo voglia di fare una torta di quelle classiche, quelle torte buone, che profumano di burro  e che sono perfette per iniziare bene la giornata inzuppandole nel latte o spalmandole di marmellata…. insomma fatto sta che ho aperto il mio quaderno delle ricette di casa ed ho scelto di rifare la torta paradiso.

Come sempre, grazie alla ricetta stracollaudata che circola in famiglia da anni, è venuta una meraviglia e mentre me la gustavo mi sono chiesta quali fossero le sue origini, così (grazie a san Google) ho cercato nel web ed ho scoperto che questa torta ha origini pavesi.

Si dice che con molta probabilità il pasticcere Enrico Vigoni modificò una classica ricetta della torta margherita arricchendola appunto in burro e uova ottenendo così la torta paradiso che ancora oggi si prepara nell’omonima pasticceria.

In realtà c’è anche un’altra versione della storia, molto più popolare, che racconta di un fraticello che uscito in segreto dal recinto del convento della Certosa di Pavia in cerca di erbe officinali,  trovò invece una gentile giovane sposa che gli offrì una fetta di torta fatta da lei. Il frate la trovò così squisita che, violando ancora una volta le severe regole del convento, uscì in cerca della gentildonna per chiederle la ricetta della torta, ma purtroppo il priore lo colse sul fatto e lo obbligò a rimanere a vita tra le mura della Certosa. Così al fraticello non rimase altro da fare che provare a rifare la torta e quando finalmente riuscì a replicare la stessa torta che assaggiò dalle mani della giovane sposina, la condivise con i suoi confratelli che la apprezzarono così tanto da battezzarla appunto torta del paradiso.

torta paradiso 1

Insomma, che sia per merito di un  fraticello intraprendente o per l’idea d’innovazione di un bravo pasticcere alla fine dei fatti rimane che tutti noi abbiamo la fortuna di poter gustare la torta paradiso 😉

TORTA PARADISO ricetta di base

Ingredienti:

  • 200 gr di burro
  • 200 gr di zucchero
  • 100 gr di farina 00
  • 100 gr di fecola di patate
  • 6 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • la scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 bacca di vaniglia

IMPORTANTE: tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente.

In una capiente ciotola versare il burro morbido e con una frusta elettrica montatelo a spuma, aggiungete lo zucchero poco a poco e continuate a montare.

Aprite le uova, separate i tuorli dalle uova e tenete da parte solo 3 dei 6 albumi; unite al composto di burro e zucchero un tuorlo alla volta avendo cura di incorporarlo bene sempre con la frusta elettrica, poi profumate con la scorza di limone e con la vaniglia raschiata dall’interno della bacca.

A parte setacciate la farina con la fecola ed i lievito ed iniziate ad aggiungerla a cucchiaiate al resto del composto ma adesso con una spatola non più con la frusta elettrica ( se avete usato una planetaria sostituite la frusta con la foglia K).

Appena le polveri saranno ben incorporate unite gli albumi montati a neve ben ferma, incorporateli mescolando con una spatola  dal basso verso l’alto in modo da smontarli il meno possibile.

Versate il composto in una tortiera con un diametro di 22 cm passate in forno già caldo a 180° e lasciate cuocere per 50 minuti.

Controllate con lo stecchino che il dolce sia cotto prima di sfornarlo, allora toglietelo dallo stampo e fatelo raffreddare sopra ad una gratella.

TORTA AL GRANO SARACENO

torta al grano saraceno 2

La torta al grano saraceno è un dolce di quelli davvero confortevoli, profuma di frutta secca di marmellata e di vaniglia e se scegliamo di iniziare la giornata con una fetta di questa buonissima torta per colazione avremo l’energia e il buonumore per affrontare tutta la giornata che ci aspetta.

torta al grano saraceno 1

Questa volta lo scambio di ricette tra bloggalline mi ha portata nel blog TIMO E LENTICCHIE  di Daniela; lei ha fatto una scelta di cucina verde, vegetariana e vegana ed io che in materia non sono molto informata ho trovato tra le sue proposte tante idee davvero interessanti. La mia scelta è caduta su questa bella torta da colazione o da merenda farcita con la marmellata, preparata con farina di mandorle, di nocciole ed arricchita con farina integrale di grano saraceno, che io tra l’altro non avevo mai usato e deve ammettere che è stata davvero  una piacevole  scoperta.

torta al grano saraceno 3

TORTA AL GRANO SARACENO

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 150 gr di burro di soia
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 150 gr di farina di grano saraceno
  • 200 gr tra farina di mandorle e nocciole
  • 1 bustina di lievito bio
  • marmellata di frutti rossi (per me fiordifrutta Rigoni di Asiago fragole e fragoline di bosco)
  • zucchero a velo

Mixare tutti gli ingredienti secchi tra di loro, lievito compreso; aggiungere i tuorli d’uovo, mescolare bene ed unire anche il burro morbido.

Amalgamate bene il composto e a questo punto unite anche gli albumi montati a neve ben ferma avendo cura di non smontarli.

Versate l’impasto in uno stampo per torte di  24 cm di diametro unto e spolverato di farina, passate in forno già caldo a 180° e lasciate cuocere per circa 45 minuti.

Sfornate, sformate la torta e lasciatela raffreddare completamente, tagliatela a metà e farcitela con la marmellata.

Spolveratela con lo zucchero a velo e ponete un cucchiaio di marmellata anche al centro sopra la torta.

TORTA LINDT

torta lindt 2 Se come me siete amanti dei dolci cioccolatosi e cremosi al punto giusto allora dovete assolutamente provare la torta Lindt dove un guscio di morbida torta al cioccolato racchiude una golosa e fondente ganache al cioccolato Lindt appunto.

Avevo visto passare questa torta un po’ di tempo fa tra i foodbloggers che seguo e anche nei social network, tutti ne parlavano un gran bene e allora invogliata dalle descrizioni e dalle foto me la sono segnata nel  mio “quaderno dei progetti” con il proposito di rifarla alla prima occasione; poi tra un post e l’altro, tra un progetto e l’altro la realizzazione della torta Lindt è slittata in avanti nel tempo fino ad arrivare ad oggi. Complice una scatola di cioccolatini Lindor in offerta al supermercato ed un sabato pomeriggio libero, mi sono cimentata nella realizzazione di questa golosa torta e devo dire che il risultato è stato notevole: la torta è buonissima!!!!!

torta lindt 1

La base è un’impasto al cioccolato fondente bello morbido e la ganache è…è…. scioglievolezzaaaaa…… giuro che se avessi potuto me ne sarei divorata mangiata tre o quattro fette una dietro l’altra, ma siccome per fortuna ho ancora un po’ di ritegno 😉 mi sono gustata la mia bella fettina dopo il pranzo della domenica e…… goduria assoluta! Naturalmente il giorno dopo con la seconda fettina ci ho fatto la merenda del pomeriggio, ma poi per evitare di ritrovarmi “tutta ciccia e brufoli” ne ho portato quattro belle fettine a mia sorella da distribuire alla sua famiglia… 😉

Se volete provare a rifare questa meraviglia per il palato e per gli occhi, armatevi di uno stampo per crostate con scanalatura (come QUESTO) e seguite la ricetta qui sotto; però poi fatemi sapere com’è venuta, mi raccomando!

TORTA LINDT

Ingredienti:

  • per la base
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 50 gr di burro
  • 3 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 100 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • per la ganache
  • 150 gr di cioccolato al latte Lindt
  • 150 gr di cioccolatini Lindor
  • 200 ml di panna

In un pentolino sciogliete a fiamma bassa il burro assieme al cioccolato fondente ridotto in pezzi grossolani per facilitare l’operazione; appena si sarà completamente sciolto mettete da parte.

In una capiente ciotola sbattete a spuma le uova con lo zucchero, poi unite il composto di cioccolato e amalgamate bene; da ultima unite a cucchiaiate la farina setacciata con il lievito, mescolate bene e poi versate nello stampo imburrato e spolverato di farina. Passate in forno già caldo a 160° e lasciate cuocere per 30 minuti circa.

Sformate dallo stampo capovolgendo la torta sul piatto da portata e lasciate raffreddare completamente.

Quando la base sarà perfettamente raffreddata preparate la ganache sciogliendo in un pentolino a fiamma bassa, il cioccolato al latte e i cioccolatini assieme alla panna; appena tutto il cioccolato sarà completamente sciolto spegnete la fiamma e mescolate per far raffreddare un pochino, poi versate lentamente la ganache nella base di cioccolato in modo da riempire completamente tutta la scanalatura sulla superficie della torta, vedrete che la ganache sarà in quantità perfetta per arrivare quasi a livellare la torta.

A piacere potete decorare la superficie facendo delle striscioline di cioccolato bianco fuso e poi “tirandole” con uno stecchino.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...