CHEESECAKE AL BACIO (o al gusto bacio)

cheesecake al bacio 3Una golosa cheesecake fredda, senza cottura, con cioccolato e nocciole proprio come il ripieno dei famosi cioccolatini, questa è la mia proposta di oggi; veloce da preparare vi conquisterà al primo assaggio.

Chi non ama i baci, golosi cioccolatini fatti di tenero impasto al cioccolato e nocciole che trattiene una nocciola intera il tutto poi ricoperto da un sottile strato di cioccolato fondente? Beh se anche voi come me non vi lasciate scappare l’occasione di gustarne uno appena si presenta l’opportunità di farlo,  allora non potrete fare a meno di preparare e gustare questa buonissima cheesecake dove una base di biscotti al cacao fa da sostegno ad una fresca e golosa crema al cioccolato con nocciole.

cheesecake al bacio 4

Questo è il dolce che ho preparato per festeggiare il compleanno di mia cognata; lei compie gli anni il primo luglio e la maggior parte delle volte o è in vacanza lei con la sua famiglia o lo siamo noi, ma questo non ci impedisce di ritrovarci alla prima occasione per recuperare ed avere così la scusa per mangiare una fetta di torta in compagnia. Da sempre abbiamo scelto di non farci alcun tipo di regalo materiale, e così abbiamo optato per regalarci dei dolci, e quest’anno la mia scelta è caduta sulla cheesecake fredda, senza cottura, ma non per questo meno golosa.

CHEESECAKE AL BACIO (o al gusto bacio)

Ingredienti:

per la base di biscotti:

  • 250 gr di biscotti frollini al cacao
  • 200 gr di burro

per la crema al bacio:

  • 250 gr di ricotta vaccina fresca
  • 250 gr di mascarpone fresco
  • 250 ml di panna da montare
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 50 gr di cacao amaro in polvere
  • 200 gr di nocciole sgusciate
  • 20 gr di colla di pesce

Preparate la base di biscotti mescolando i biscotti tritati finissimi con il burro fuso, versate il composto in uno stampo per dolci a cerniera foderato di cartaforno e distribuitelo sul fondo ricoprendolo e poi livellatelo e compattatelo con l’aiuto di un cucchiaio; mettete in frigorifero a rapprendere e nel frattempo preparate la crema al bacio.

Per prima cosa mettete a bagno la colla di pesce in acqua fredda e lasciate da parte; ora in una capiente ciotola mescolate la ricotta con il mascarpone e lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso, aggiungete il cacao, le nocciole tritate grossolanamente, poi la panna semimontata e da ultima la colla di pesce che avrete tolto dall’acqua di ammollo e sciolto in un pentolino a fiamma bassissima.

Mescolate accuratamente il composto in modo da renderlo uniforme e poi versatelo sulla base di biscotti che avrete preso dal frigo; livellate con una spatola e rimettete in frigo a raffreddare per almeno 4/6 ore.

Trascorso il tempo decorate a vostro gusto con nocciole tritate, cioccolato e baci perugina.

cheesecake al bacio 1

PASTA CON IL BACCALA’

pasta con il baccalà 2

Il baccalà è il protagonista di questo primo piatto e ne fa una pietanza davvero gustosa e saporita, un piatto ricco anche se semplice e con pochi ingredienti. Perfetto per un pranzo al mare o per una cena tra amici, vi assicuro che verrà molto apprezzato.

pasta di canossa paccheri

E con l’arrivo di Luglio eccoci arrivati alla quarta puntata del contest #girodeiprimi grazie al quale viaggiamo idealmente tra le regioni del sud Italia attraverso la loro cultura culinaria e questa volta ci fermiamo nelle Marche. Questa regione ha una lunga parte costiera che si affaccia sul mare Adriatico, ed io negli anni ho avuto la fortuna di fermarmi in diversi paesi sia costieri, come S. Benedetto del Tronto con la sua bellissima passeggiata sul lungomare che lo collega fino a Grottammare località balneare con dei bellissimi edifici in stile liberty edificati proprio lungo il corso sul lungomare, sia dell’entroterra dove ci sono città come Ascoli piceno o  paesini come Serra S. Quirico e Jesi senza scordarci poi delle bellissime e suggestive grotte di Frasassi un spettacolo della natura.

pasta con il baccalà 1

Per rappresentare la tradizione culinaria marchigiana ho scelto di preparare un piatto a base di pesce, la pasta con il baccalà che nella versione originale prevede l’impiego delle pappardelle all’uovo che io ho sostituito con i paccheri della Pasta di Canossa.

Perciò dopo la Pasta al sugo degli strascinati con olive e peperoni secchi che rappresentava la Basilicata la Pasta con il ragù di salsiccia e mandorle che rappresentava la Sardegna e la Pasta con alici e capperi che rappresentava il Molise ecco la mia proposta per rappresentare le Marche la pasta con il baccalà.

pasta con il baccalà 4

PASTA CON IL BACCALA’

Ingredienti:

  • 500 gr di pasta formato paccheri
  • 400 gr di baccalà ammollato
  • 50 gr di lardo
  • 5-6 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo – sale – olio EVO

In una larga padella soffriggete l’aglio con il lardo e l’olio EVO, poi aggiungete il baccalà tagliato a pezzi, rosolatelo rigirandolo con delicatezza per non spappolarlo e poi sfumate con il vino bianco.

A questo punto aggiungete la passata di pomodoro, regolate di sale profumate con il prezzemolo tritato, mescolate un pochino il tutto e lasciate cuocere  a fuoco lento.

Nel frattempo in abbondante acqua salata, lessate la pasta al dente, scolatela, saltatela nella padella dove avete cotto il sugo al baccalà e poi servitela calda.

Con questa ricetta partecipo al contest #girodeiprimi indetto da La Melagrana – food creative idea e Pasta di Canossa

banner girodeiprimi

CRESPELLE AGLI ASPARAGI con formaggio tartufato

crepes agli asparagi 1

Ed eccoci alla mia seconda proposta per il menu degustazione dedicato ai formaggi della fattoria il Palagiaccio e al loro contest: le crepes salate con asparagi e formaggio Gran tartufo, delle crepes davvero buonissime.

Come ho accennato nel precedente post anche quest’anno la fattoria il Palagiaccio ha indetto il suo interessante contest dedicato ai formaggi di loro produzione; per partecipare si deve proporre un piccolo menu di due portate preparate impiegando appunto i loro formaggi. La mia prima proposta sono stati i MUFFIN SALATI CON ERBA CIPOLLINA E FORMAGGIO GRAN MUGELLO e come seconda portata ho scelto di preparare delle crepes salate; devo confessareche questa è la prima volta in assoluto che le preparo, certo ho sempre fatto quelle dolci, ma quelle salate mi mancavano….

crespelle agli asparagi 2

E così ho ricercato in rete, ho studiato per il ripieno e l’assemblaggio e poi finalmente una  mattina, con un po’ più di tempo libero a disposizione ho iniziato la produzione….  la ricetta  che ho scelto diseguire l’ho trovata su IFOOD e mi ha soddisfatta molto, poi per il ripieno invece ho sperimentato di mio come al solito e devo ammettere che il risultato è stato veramente soddisfacente, ho ottenuto delle crepes morbide ma ben strutturate ed un ripieno cremoso, delicato e profumato al tartufo.

CRESPELLE AGLI ASPARAGI con formaggio tartufato

Ingredienti:

per le crepes:

  • 2 uova
  • 120 gr di farina 00
  • 300 ml di latte
  • sale – burro

per il ripieno:

  • 1 kg di asparagi verdi
  • 250 gr di ricotta
  • 150 gr di formaggio Gran Tartufo
  • 1 cipolla bianca di media grandezza
  • Parmigiano reggiano

per la besciamella:

  • 500 ml di latte intero
  • 50 gr di farina 00
  • 50 gr di burro
  • sale – noce moscata

Per prima cosa prepariate il ripieno ed iniziate col il soffriggere la cipolla tritata finemente in olio EVO in una pentola dai bordi un po’ alti; appena si sarà imbiondita leggermente versate i gambi degli asparagi che avrete preparato lavati, mondati e tagliati a rondelle avendo però cura di tenere da parte le punte integre.

Lasciate cuocere per una decina di minuti con un coperchio mescolando delicatamente  e poi aggiungete anche le punte degli asparagi, continuate la cottura per altri 10 minuti e poi lasciate raffreddare e nel frattempo prepariamo la besciamella.

Togliete dai 500 ml un bicchiere di latte, versate il rimanente in una capace pentola a bordi alti, aggiungete il burro a pezzetti, una presina di sale e mettete il tutto sul fornello a riscaldare a fuoco medio alto; nel frattempo versate la farina in una ciotola, versate il bicchiere di latte e con una frusta sbattete energicamente fino ad ottenere una bella cremina vellutata.

Versate a filo la cremina nel latte che si sta scaldando e contemporaneamente stemperate con la frusta, mescolate in continuazione fino a che non inizierà a bollire, poi abbassate un poco la fiamma e cuocete sempre mescolando per circa 10 minuti.

Appena togliete dal fuoco grattugiate nella besciamella un pochina di noce moscata, mescolate con cura e mettete da parte.

Adesso riprendiamo gli asparagio e prepariamo il ripieno; in una ciotola versate la ricotta, rompetela con una forchetta e rendetela cremosa, aggiungete il formaggio al tartufo tagliato a pezzettini, mescolate e poi unite anche gli asparagi avendo cura di tenere da parte le punte. Amalgamate bene il tutto e regolate di sale.

Ora prepariamo le crepes; con queste dosi ne otterrete 6 di grandi cotte in una padella di 24 cm di diametro.

Versate le uova in una ciotola, sbattetele con una frusta ed aggiungete poco per volta la farina e poi diluite pian piano con il latte, regolate di sale e mescolate bene e lasciate riposare per una ventina di minuti.

Trascorso il tempo scaldate la padella antiaderente ungete il fondo con un poco di burro e poi versate il composto per le crepes con un mestolo cercando di fare aderire bene su tutta la superficie; cuocete le crepes per un minuto circa per lato. Ripetete l’operazione fino al termine del composto.

E finalmente è arrivato il momento di assemblare il tutto.

dividete il composto in 6 parti e spalmatelo con cura sulle crepes, mettete qualche punta di asparagi all’interno e chiudete le crepes a mezzaluna; mano a mano che le preparate appoggiatele in una pirofila sul cui fondo avrete distribuito qualche cucchiaio di besciamella ed intervallatele con un po’ di besciamella tra una e l’altra; al termine dell’operazione quando le avrete farcite tutte copritele con la rimanente besciamella, distribuite le rimanenti punte di asparagi sulla superficie e spolverate con del parmigiano grattugiato.

Passate in forno caldo a 200° e lasciate cuocere per circa 20 minuti e poi servite.

palagiaccio contest 2016

Con i  MUFFIN SALATI CON ERBA CIPOLLINA E GRAN MUGELLO  e con le CRESPELLE AGLI ASPARAGI E GRAN TARTUFO compongo il menu degustazione con cui partecipo al contest  Latti da mangiare organizzato da La fattoria il Palagiaccio.

download

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...