PESTO GENOVESE DAY…e allora vi presento il mio “oro verde”

Oggi lunedì 17 gennaio 2011 è il pesto genovese day, la giornata mondiale che celebra in tutto il mondo la famosissima salsa genovese, il pesto genovese appunto,  e allora io potevo non presentarvi la mia versione del pesto?

Basilico fresco, olio extravergine d’ oliva, aglio, sale,  pinoli, pecorino e parmigiano ecco gli ingredienti di questa meraviglioso e profumato condimento.

A casa mia il pesto alla genovese non manca mai, lo usiamo spesso e non solo per condire la pasta… un cucchiaino  sulla pizza, un cucchiaio nella pentola del minestrone, nel pane dei toast, nella sfoglia per fare i salatini di pasta sfoglia al pesto, ho fatto le lasagne, e anche il pane con il pesto  soffice e profumatissimo…

Per questo d’ estate ne faccio una grande quantità e poi lo conservo per tutto l’inverno; ho iniziato qualche anno fa perchè  una pianta di basilico sul terrazzo aveva vegetato in un modo esagerato e allora ho cercato la ricetta per avere un’ idea delle dosi degli ingredienti e da quella volta l’ho fatto ogni estate.

All’inizio facevo 5 – 6 vasetti,  ma poi qualcuno lo regalavo, qualche altro lo davo a mia madre che ospita mio figlio a pranzo tutti i giorni, così il consumo è aumentato di parecchio e in proporzione anche la produzione; quest’ estate credo di aver battuto tutti i miei record precedenti….ho fatto pesto alla genovese partendo dalla base di 3 kg di foglie di basilico!!!!!!

Ormai è un rito che mi prende un’intera giornata…. procuro gli ingredienti e vado da mia madre (in due si va decisamente meglio…) iniziamo a mondare e pulire il basilico, poi preparo i formaggi grattugiati e intanto mia madre sbuccia l’aglio e quando tutti gli ingredienti sono pronti inizia la produzione… alla fine la cucina è completamente satura del profumo di pesto fresco e di solito ne abbiamo riempito due belle ciotolone!

Nel frattempo arriva l’ora di pranzo e non si può non preparare un bel piatto di linguine condite con questa saporita bontà appena fatta.

PESTO GENOVESE

Ingredienti:

  • 100 gr di foglie di basilico
  • 50 gr di parmigiano
  • 50 gr di pecorino
  • 40 gr di pinoli
  • 3 – 4 spicchi d’aglio
  • 1/2 litro di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero

Tritate le foglie con l’aglio, il sale, lo zucchero ed i pinoli; appena il trito risulterà abbastanza fine aggiungete i formaggi grattugiati e poi a filo l’olio (io aggiungo poco olio perchè poi lo invaso e lo conservo e preferisco aggiungere il resto quando condisco la pasta.)

Per conservare grandi quantità avete due alternative: o lo congelate in vaschette non troppo grandi o addirittura formando dei cubetti con gli appositi stampini oppure fate cme faccio io che lo pastorizzo mettendolo in vasetti sterilizzati abbastanza piccoli (max 250 gr) aggiungo un filino di olio e chiudo con tappi ermetici nuovi.

Poi metto i vasetti in una pentola e copro d’acqua fino a coprirli con almeno un paio di cm di acqua, metto sul fuoco e appena bolle abbasso un pochino il fuoco e lascio bollire per 1/2 ora. trascorso il tempo spengo e lascio raffreddare completamente prima di togliere i vasetti dalla pentola poi li asciugo e li etichetto.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente SBRISOLONA SALATA Successivo ZUPPA DI LENTICCHIE…..come riproporre le lenticchie in una nuova veste

6 commenti su “PESTO GENOVESE DAY…e allora vi presento il mio “oro verde”

  1. alma il said:

    Bello il tuo pesto, ha un bel colore. Lo faccio anchio per l’inverno mi piace molto lo uso anche per un tocco in più per la minestra di verdura.
    Ciao Susi e Betty

    • loscrignodisusy il said:

      ciao carolina e benvenuta 🙂
      in effetti anche congelare i vasetti è un metodo per conservare il pesto, l’unico problema è possedere un freezer capiente! 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.