ZUPPA DI CAVOLFIORE

Questa zuppa ha come ingrediente di base il cavolfiore , l’amato e odiato fiore invernale che troviamo in questa stagione in tutte le sue  molte varianti.

Il mio preferito è il cavolfiore bianco, quello classico, mi piace molto mangiarlo anche solo lessato al vapore e condito con sale ed olio evo, ma ogni volta che lo pulisco per poi ridurlo a ciuffetti per cuocerlo mi rimangono sul tavolo tutte quelle parti che di solito non sono poi così appetitose: il torsolo centrale e  le foglie con le coste interne.

Ho provato a farle saltare in padella per poi fare il risotto o la pasta ottenendo per altro un ottimo risultato di cui magari prima o poi vi illustrerò i passaggi, ma siccome in prevalenza nella mia famiglia ci si ritrova per cena, è difficile che ci mettiamo a tavola con risotti o pastasciutta, si preferisce una minestra seguita da un secondo piatto con contorno.

E allora ecco la pensata: facciamo una zuppa! ……e zuppa sia….. 🙂

ZUPPA DI CAVOLFIORE

ingredienti:

  • il torsolo centrale e le foglie esterne e qualche cimetta di un cavolfiore
  • una cipolla bianca di media grandezza
  • 1 litro circa di brodo vegetale
  • sale, olio evo

Tagliamo a fettine sottili la cipolla e la mettiamo a soffriggere a fuoco lento in una capiente pentola con un pochino di olio evo.

Nel frattempo prendiamo il torsolo centrale del cavolfiore, togliamo la parte più esterna e fibrosa e lo tagliamo a pezzetti, togliamo la parte verde delle foglie, la spezzettiamo e poi riduciamo in pezzetti anche le coste centrali; tagliamo anche le cimette del cavolfiore per il senso della lunghezza e versiamo il tutto nella  pentola dove abbiamo messo a soffriggere la cipolla, rimestiamo velocemente e poi copriamo completamente di brodo vegetale.

Regoliamo di sale e lasciamo cuocere con un coperchio.

Quando la verdura sarà cotta potrete o lasciarla a pezzetti oppure passarla con un mixer ad immersione; oppure, come ho fatto io, tenere da parte circa un terzo di verdure a pezzi e mixare tutto il resto per poi avere come risultato una zuppa fluida con qualche pezzettino intero.

Servite ben caldo con un giro d’olio evo e magari una spolverata di parmiggiano 😉

 

con questa ricetta partecipo alla raccolta organizzata dal forum di Giallo zafferano “l’ingrediente d’autunno: cavoli & co.”

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente BISCOTTI CON UVETTA E FARINA DI MAIS Successivo FETTINE DI POLLO ALLA PAPRIKA DOLCE

9 commenti su “ZUPPA DI CAVOLFIORE

  1. anche a me piace lessato o cotto al vapore . Hai mai provato a farlo lessare in 200 g di aceto bianco , 200 g di vino bianco , chiodi di garofano e foglie di alloro? prima però devi metterlo a spurgare con del sale grosso ( lascialo per un paio di ore e poi lo sciaqui) … lo cuoci molto al dente nella mistura detta prima …credimi è una vera delizia (trovai la ricetta su un giornale di cucina e lo accompagnai poi con delle cipolle fritte )
    non ho più abbandonato quella ricetta 🙂

  2. loscrignodisusy il said:

    @rita & mimmo-eh eh eh 🙂
    @max-piace tanto anche a me!
    @ely-era prorpio il mio intento variare dalla solita vellutata.
    @giulia-tesorino scozzese….kiss
    @housewives-purtroppo ai miei non piace l’aceto :- gli da fastidio persino sentirne l’odore quando me lo verso nell’insalata….peccato, ma mi segnerò comunque questo tuo consiglio, grazie!

  3. Buonissima questa zuppa. Anch’io la faccio e a volte ci metto il riso o la pasta. Brava, come sempre, Susy!

    PS: forse non hai visto, ti ho risposto sul mio Blog a proposito della “fugassa”. Vai a vedere e sappimi dire…….Baci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.