POLLO BRASATO AL CABERNET FRANC CON STRUDEL DI CAROTE…sapori e profumi dell’entroterra veneziano.

Pollo brasato al cabernet franc, eh sì il brasato stavolta è di pollo ed è accompagnato da uno strudel salato di carote, tutto per rendere omaggio ai prodotti della mia terra: la bellissima Riviera del Brenta nell’entroterra veneziano, una fascia di territorio che si trova a metà tra le provincie di Venezia e Padova.

Il paese dove abito sorge lungo le rive dell’antico alveo naturale del fiume brenta, il naviglio brenta che divenne un fiume navigabile dopo le imponenti modifiche idrauliche che apportò la serenissima repubblica di venezia. Queste opere fecero sì che il fiume brenta venisse deviato più a sud e fatto sfociare direttamente nell’adriatico, ma con una serie di chiuse e ponti mobili hanno reso navigabile il naviglio che rappresenta il collegamento fluviale tra padova e venezia. La zona abitata lungo il naviglio viene denominata la riviera del brenta e tra il XVI e il XVIII secolo vi sorsero decine di ville venete, residenze estive della nobiltà veneziana.

Su questo percorso fluviale transitavano le merci dirette dall’entroterra a venezia con dei barconi chiamati burchi, che venivano trainati da cavalli, ma transitavano anche barche destinate al trasporto di posta e passeggeri chiamate burchielli, usate dai facoltosi veneziani per raggiungere le loro residenze in campagna. E ancora oggi il burchiello solca le acque del naviglio brenta, carico di turisti pronti ad ammirare le splendide ville che si specchiano sull’acqua del fiume. Dunque oggi come ieri la riviera del brenta rimane territorio di campagne e di ottime produzioni agroalimnentari.

Questo mio piatto è nato da tutto un insieme di sapori, profumi e ricordi che mi porto dentro da sempre e che mi legano alla mia zona di appartenenza,  non solo geografica. Il pollo è stato lasciato insaporire con erbe dell’orto, ripassato in un trito di carota e cipolla e cotto coperto di cabernet franc, un vino rosso “di corpo” dal profumo intenso e caratteristico, dal sapore lievemente erbaceo e armonico, un vino doc prodotto nelle provincie di venezia e treviso.

Lo strudel salato è ripieno di una julienne di carote di chioggia aromatizzate al curry, chiuse nella pasta sfoglia ricoperta di mandorle a scaglie.

Il tutto servito assieme al radicchio rosso di chioggia che, con il suo sapore leggermente amarognolo, tiene testa con carattere alla dolcezza della carota.

POLLO BRASATO AL CABERNET FRANC CON STRUDEL DI CAROTE

ingredienti:

per il pollo:

  • 6 cosce di pollo disossate
  • mix di erbe (rosmarino, salvia, timo)
  • olio evo – sale fino
  • 1 cipolla bianca di chioggia
  • 2 carote di chioggia
  • 2 bicchieri di cabernet franc

per lo strudel salato:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 1 kg di carote di chioggia
  • 1 tuorlo d’uovo
  • una manciata di mandorle a scaglie
  • sale fino – olio evo – curry

per impiattare:

  • 1 cespo di radicchio rosso di chioggia
  • pomodorini e carote a rondelle

Per prima cosa prepariamo il pollo mettendolo in una ciotola con le erbe tritate e un po’ di olio d’oliva, massaggiamole un pochino e poi lasciamole insaporire per almeno 12 ore.

Trascorso il tempo prepariamo un soffritto con una piccola cipolla bianca e due carote, facciamolo appassire qualche minuto e poi adagiamoci sopra le cosce di pollo, rigiriamole un paio di volte e poi copriamole con il vino rosso; facciamo bollire un paio di minuti, rigiriamo il pollo su se stesso e poi continuiamo la cottura coperto e a fuoco lento. Al termine della cottura che sarà di 20-30 minuti circa, togliamo il coperchio e andiamo a fiamma vivace in modo da far rapprendere il fondo di cottura.

Nel frattempo iniziamo a preparare lo strudel; tagliamo le carote a julienne e versiamole in una padella antiaderente con un filo d’olio d’oliva, saliamo e insaporiamo con un cucchiaino raso di curry, continuiamo la cottura a fuoco vivace a tegame scoperto e rimestando spesso, in modo che le carote asciughino bene il liquido di cottura, appena saranno asciutte spegnamo il fuoco e asciamo raffreddare. Quando saranno a posto le distribuiamo sopra la pasta sfoglia, arrotoliamo formando uno strudel, spennelliamo la superficie con il tuorlo d’uovo leggermente sbattuto e ricopriamo con le scaglie di mandorla, passiamo in forno caldo a 200° e lasciamo cuocere per circa 20-30 minuti.

Oa serviamo il tutto mettendo in un lato, sul piatto di portata, un pizzico di radicchio rosso di chioggia tagliato a listelle, poi aggiungiamo una coscia di pollo accompagnata da un cucchiaio di fondo di cottura e affianchiamo al tutto due fettine di strudel di carote.

con questa ricetta partecipo al contest VENEZIA NEL PIATTO organizzato da venezia opportunità in collaborazione con giallo zafferano

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente ...AND THE WINNER IS....anzi...."are" perchè i vincitori sono tre!!!! Successivo POLLO ARROSTO....senza forno!

9 commenti su “POLLO BRASATO AL CABERNET FRANC CON STRUDEL DI CAROTE…sapori e profumi dell’entroterra veneziano.

  1. Ciao, che ricetta raffinata hai preparato! L’abbinamento sembra speciale e tu ce lo confermi… proprio adesso che è quasi ora di pranzo! Auguri per il contest, con questa ricetta una menzione la meriti di sicuro. Visto che me l’hai segnalato sono andata a vedere il regolamento… circa la mia adesione ci penso un po’ su. Se tutte le ricette sono su questo tuo livello ho già perso in partenza… (vabbè che l’importante è partecipare, però è vero fino ad un certo punto) .
    Grazie comunque e grazie per essere passata dal mio blog ed aver lasciato un tuo graditissimo ricordo. A presto, un bacio

    • @ grazie fausta, le tue parole mi riempiono d’orgoglio…..sei molto gentile.
      sai, in questa ricetta ho solo cercato di riunire i sapori e i profumi che sentivo nella cucina di quando ero bambina e sono felice di aver trasmesso qualcosa anche a te. grazie per aver ricambiato la visita… 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.