MARMELLATA DI KIWI

La marmellata di kiwi è davvero molto sfiziosa e vi sorprenderà per il gusto e la sua versatilità.

Finalmente l’inverno se ne sta lentamente andando, o forse è solo una mia impressione….o meglio una speranza 🙂 viste le temperature quasi primaverili che ci scaldano il cuore ed il viso in questi ultimi giorni di febbraio.

E visto che sta per terminare un’altra stagione è senz’altro arrivata l’ora di “intrappolare” sotto vetro il profumo ed il gusto della frutta che ci regala; oggi è il turno del kiwi un frutto che ha fatto la sua comparsa sulle nostre tavole da non troppo tempo ma che molto velocemente si è conquistato meritatamente  un posto d’onore accanto a tutti gli altri frutti che abitualmente consumiamo.

Questo frutto di origine orientale è stato adattato al nostro clima mediterraneo in modo così mirato da fare dell’ Italia il secondo paese produttore al mondo, questo fa sì che nei banchi del fruttivendolo se ne trovino di molte varietà e pezzature.

Il kiwi contiene una grande quantità di vitamina C pari a 85 mg per 100 gr di parte edibile, ed in questo primato ha largamente superato l’arancia che ne contiene in media 50 mg per 100 gr; inoltre il kiwi ha un discreto effetto lassativo, effetto inversamente proporzionale alla maturità del frutto, infatti il suo effetto è maggiore se il frutto è sodo e leggermente acidulo e inferiore se invece la maturazione è più avanzata.

Se preso quotidianamente al mattino a digiuno, seguito da un bicchiere di acqua tiepida, risolverà il problema che assilla la maggior parte del mondo femminile: la stitichezza;  non farà da lassativo ma da regolatore; ve lo posso garantire io donne: provare per credere!!!!!

MARMELLATA DI KIWI

ingredienti:

  • 2 kg di kiwi sbucciati
  • 2 kg di zucchero
  • 1 limone
  • 1 arancia

 

Sbucciate e tagliate a pezzi i kiwi, metteteli in una pentola capiente e unite il succo e la scorza grattugiata del limone e dell’arancia e lo zucchero.

Mescolate bene e fate riposare con un coperchio in un posto fresco e asciutto per almeno 6/8 ore.

Trascorso il tempo, mettete la pentola sul fuoco e portate a ebollizione, fate cuocere la marmellata fino a che raggiungerà la giusta densità. (controllate eseguendo LA PROVA PIATTINO)

Invasate la marmellata bollente in vasetti di vetro sterilizzati, chiudete con coperchi ermetici, capovolgete e fate raffreddare.

Io preferisco diminuire la quantità di zucchero e usare la pectina come addensante in modo da bollire il meno possibile la frutta così da mantenere il più possibile il gusto ed il colore originale.

Se volete provare anche voi dovrete aggiungere una bustina di pectina 2:1 e 500 gr di zucchero  per ogni kg di frutta pulita  e poi procedere alla normale preparazione.

Una valida alternativa per addensare prima la marmellata è di aggiungere una o due mele alla frutta da cuocere come ho fatto nella marmellata di melone ; le mele infatti sono ricche di pectina e questa faciliterà l’operazione.


considerando che il kiwi è un frutto invernale con questa ricetta partecipo al contest di Dolci armonie “Le quattro stagioni”  per la sezione Inverno

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente BISCOTTI AI FIOCCHI D'AVENA Successivo SFORMATO DI ZUCCA CON PANCETTA E ROSMARINO

23 commenti su “MARMELLATA DI KIWI

    • fiorella il said:

      carissima susi la marmellata di kiwi è meravigliosa! ma è divenuta scura! ti prego come si mantiene brillante il colore? ho aggiunto una mela!

      • loscrignodisusy il said:

        è normale che diventi scura è la frutta che si ossida. appena fatta è più verde e poi scurisce ma rimane buonissima vedrai 🙂 ciao e alla prossima

  1. Le tue marmellate sono tutte meravigliose, sono andata in giro per il tuo blog per prendermi le ricette di quella di melone e quella di fichi che non le ho fatte assaggiare nemmeno a mia figlia , me le son mangiate solo io !!! Che mamma svergognata…

    • loscrignodisusy il said:

      @ alma – ha ha ha laura, mi fai morir dal ridere!!!!! 🙂 te le sei nascoste come i bimbi con la cioccolata eh? va beh dai vorrà dire che per farti perdonare quando le farai a casa tua un paio di vasetti li regalerai a tua figlia, così ti sentirai meno in colpa 😉

  2. liarda il said:

    ciao Susy , ho scoperto il tuo blog, e devo dirti che sei bravissima. sono dal Albania. e mi piace tanto cucinare. volevo farti una domanda. non ho mai assagiatto questo tipo di marmellata. non ho pectina, e faro con le mele. ma per 2 kg di kiwi, non sono un po troppo 2 kg di zucchero? grazie mille

    • loscrignodisusy il said:

      ciao liarda e benvenuta 🙂
      mi fa piacere che ti piacciano le mie ricette e soprattutto che tu ne abbia trovato una che vuoi provare.
      guarda, io la marmellata l’ho fatta con le dosi che ho scritto nella ricetta però con la pectina perciò ho messo metà dose dello zucchero.
      se non ami le marmellate troppo dolci prova a farla con 1,5 kg di zucchero al posto di 2 kg.
      ma mi raccomando: fammi sapere come ti è venuta! ciao

  3. Roberta il said:

    Ho scoperto per caso qs sito….bravissima!!
    Avrei qlk domanda per qs ricetta:mi hanno appena regalato 1 cassetta intera di kiwi(circa 8 kg),ma sono un pò “indietro” come maturazione…li posso usare lo stesso per fare la marmellata o devo aspettare ke maturano? e una volta fatta la marmellata quanto dura nei vasetti di vetro?devo sigillarli in qualke maniera?grazie mille!
    Roberta

    • loscrignodisusy il said:

      benvenuta Roberta 🙂
      i kiwi come tutta la frutta da impiegare per fare la marmellata devono essere maturi al punto giusto per ottenere un buon risultato finale.
      poi per quanto riguarda la conservazione io invaso la marmellata bollente nei vasetti di vetro sterilizzati e poi chiudo con coperchi ermetici, capovolgo i vasetti fino a che si raffreddano. in questo modo si forma il sottovuoto e lo zucchero contenuto nella preparazione farà da conservante. la durata della marmellata se ben conservata è fino a sei mesi e alle volte anche di più; non ti allarmare se cambierà un po’ di colore e non sarà più verde brillante è la normale ossidazione.
      mi raccomando, fammi sapere e spero di incontrarti nuovamente tra qualcun’altra delle mie ricette 😉

  4. Cristian il said:

    Buon giorno Susy, ho dei kiwi “2kg circa” e vorrei fare la marmellata seguendo la tua gustosa ricetta. Volevo usare un paio di mele al posto della pectina e magari usare mezzo kg in meno di zucchero che ne pensi? Sono alle prime armi. Va messo pure il succo dell

    • loscrignodisusy il said:

      ciao Cristian e benvenuto 🙂
      io penso che due mele al posto della pectina vadano bene e pure 1,5 kg di zucchero.
      sì sì, del limone e dell’ arancio si mette sia la scorza che il succo.
      fammi sapere come va, mi raccomando!

  5. elisa il said:

    ciao stasera inizierò a provarla , ma mi chiedevo come mai devono stare a riposo una notte?? sono curiosa di saperlo….;)

    • loscrignodisusy il said:

      ciao Elisa 🙂 mi fa piacere che provi la mia marmellata, fammi sapere come ti riesce.
      il riposo…. io penso che vista la presenza del succo di limone e degli agrumi in genere, a fare una sorta di marinatura in modo da impregnare di profumi e sapori la polpa della frutta prima di portarla a cottura. ma mi hai messo una pulce nell’orecchio sai? farò ricerche più approfondite….

      • elisa il said:

        FATTA!!! E’ venuta bene bella densa ma è una puntina acida o erano i kiwi non troppo maturi oppure ho messo troppo limone, comunque buona lo stesso complimenti…..

        • loscrignodisusy il said:

          oh che bello, sono contenta che sia di tuo gusto.
          per la puntina di acido, può essere il troppo limone se quello che hai messo era molto succoso oppure la frutta non perfettamente matura, ma comunque io sono dell’opinione che lasciandola riposare qualche settimana si smorzi. grazie per la fiducia e buona merenda marmellatosa 🙂

  6. Silvia il said:

    Ciao Susy! Da qualche giorno ho in mente di fare la mia prima marmellata e questa di kiwi sembra ottima oltre che di stagione! Voglio cercare di tenerla light e ho visto che un modo per ridurre lo zucchero e’ di mettere la pectina. Se volessi mettere invece due mele? La quantita’ di zucchero rimane quella originale o e’ come quella con pectina (solo 500gr x 1kg)?

      • loscrignodisusy il said:

        ciao Silvia, come hai letto lo zucchero si può diminuire un pochino in quantità ma non troppo mi raccomando, in quanto fa da conservante naturale altrimenti si rischiano muffe o fermentazioni varie.
        fammi sapere come va, ti aspetto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.