FILETTO DI SAN PIETRO AL PROFUMO DI ARANCIA E ZAFFERANO

oggi vi presento i filetti di San Pietro al profumo d’arancia e zafferano, bianchi filetti di pesce dorati dallo zafferano, profumati dal succo d’arancia e colorati dalla scorza…. il mare e gli agrumi si sposano in questo saporito piatto.

qualche settimana fa, una grigia e piovosa domenica mattina, mio marito sta sfilettando alcuni pesci san pietro che abbiamo acquistato il giorno prima.  lui delisca ed io: “come li cucino questa volta?”….dopo un paio di minuti, sempre io  “non mi va di farli fritti con la pastella, sono buonissimi ma…..”  lui ha quasi terminato e io non ho ancora deciso ” e allora cosa dici, li faccio al forno?” mi  risponde “ma scusa sei sempre lì al pc, trova qualche ricetta là in rete, no?”……….giusto!   🙂

allora digito “filetti di san pietro, ricetta” e comincio a snocciolare i vari link, finchè uno in particolare mi ispira….zafferano, arance, pesce…..ok! va bene questa ….

FILETTO DI SAN PIETRO AL PROFUMO DI ARANCIA E ZAFFERANO

ingredienti:

  • 4 filetti di san pietro
  • 1 arancia
  • 1/4 di cipolla
  • 50 ml di vino bianco
  • una bustina di zafferano
  • sale fino, olio evo, farina

Con un riga limoni ho tolto la parte colorata della scorza dell’arancia, facendo attenzione a non intaccare la parte bianca che altrimenti renderebbe il piatto amarognolo.

Ho versato un filo d’olio in una padella e ho soffritto leggermente la cipolla tritata, ho aggiunto un po’ d’acqua e ho lasciato appassire per qualche minuto, a questo punto ho aggiunto la scorza dell’arancia, lo zafferano, ho fatto insaporire e poi ho bagnato con il vino che ho lasciato evaporare.

Con l’aiuto di una schiumarola ho tolto dal fondo di cottura tutti gli ingredienti solidi,  li ho messi da parte e nel liquido rimasto ho adagiato i filetti di pesce passati precedentemente nella farina e scrollati per toglierne l’eccesso, ho regolato di sale e li ho rigirati un paio di volte non di più per non rischiare di romperli.

dopo 8 – 10 minuti di cottura coperta ho distribuito sul pesce la scorza d’arancia messa da parte e ho proseguito la cottura ancora per un paio di minuti senza il coperchio.

lo sapete perchè questo pesce si chiama così?  la leggenda narra che debba il suo nome proprio al santo apostolo di gesù,  il quale in origine era un esperto pescatore; un giorno togliendo dalla rete uno di questi pesci  fu commosso dai gemiti che emetteva e allora lo liberò lasciandogli però sul corpo le impronte delle sue dita che lo reggevano, le tipiche macchie scure presenti sul dorso del pesce.

questa ricetta è la mia proposta per il contest di cinzia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente LASAGNE AI FORMAGGI Successivo PASSATELLI ROMAGNOLI... versione asciutta

4 commenti su “FILETTO DI SAN PIETRO AL PROFUMO DI ARANCIA E ZAFFERANO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.